30 gennaio 2011

FILMFARE AWARDS PER L'ANNO 2010: I VINCITORI

Aishwarya Rai e Amitabh Bachchan - Filmfare Awards 2011


Qualche ora fa, presso gli studi della Yash Raj di Mumbai, sono stati assegnati i Filmfare Awards per la produzione del 2010. Vi elenchiamo i vincitori nelle categorie più importanti:

* Miglior film: Dabangg
* Miglior regista: Karan Johar per My name is Khan
* Miglior attore protagonista: Shah Rukh Khan per My name is Khan
* Miglior attrice protagonista: Kajol per My name is Khan
* Miglior film per la critica: Udaan
* Miglior attore protagonista per la critica: Rishi Kapoor per Do Dooni Chaar
* Miglior attrice protagonista per la critica: Vidya Balan per Ishqiya
* Miglior sceneggiatura: Vikram Motwane e Anurag Kashyap per Udaan
* Miglior attore non protagonista: Ronit Roy per Udaan
* Miglior attrice non protagonista: Kareena Kapoor per We are family
* Miglior colonna sonora: Sajid-Wajid e Lalit Pandit per Dabangg

Kajol e Karan Johar - Filmfare Awards 2011


Da segnalare la battuta di Farah Khan pronunciata in occasione del conferimento del premio per la miglior coreografia per Sheila Ki Jawani inclusa in Tees Maar Khan: 'Grazie a Dio Udaan non aveva nomination in questa categoria, altrimenti avrei perso...'. Udaan è infatti la pellicola che ha vinto il maggior numero di statuette: ben sette. La cerimonia ha regalato un sostanzioso omaggio alla superdiva Madhuri Dixit, celebrandone il ritorno in India. Memorabile l'esibizione congiunta dal vivo di Madhuri e di Shah Rukh Khan che hanno interpretato alcuni brani tratti da Om Shanti Om, Rab Ne Bana Di Jodi, My name is Khan e Dil To Pagal Hai. Aishwarya Rai ha consegnato all'attrice un award per i suoi 25 anni di carriera. Priyanka Chopra ha offerto un tributo a Madhuri riproponendo sul palco alcune delle sue coreografie più famose. Segnaliamo inoltre il premio per il talento musicale più promettente conferito alla musicista Sneha Khanwalkar per la colonna sonora di Love Sex Aur Dhokha. Quanto al red carpet, Genelia D'Souza è stata giudicata la più sexy, grazie al seducente abito blu firmato Versace.
Priyanka Chopra - Filmfare Awards 2011

Lista dei vincitori
Video della premiazione di Karan Johar
Video della premiazione di Shah Rukh Khan
Video della premiazione di Kajol
Video della premiazione di Farah Khan
Video dell'esibizione di Priyanka Chopra, Madhuri Dixit e Aishwarya Rai
Video dell'esibizione di Shah Rukh Khan e Madhuri Dixit
Video di The Times of India
Articolo di The Times of India con la cronaca della serata


Shah Rukh Khan e Madhuri Dixit - Filmfare Awards 2011

Photogallery di Bollywood Hungama
Photogallery di The Times of India
Photogallery di The Times of India
Photogallery dei vincitori di The Times of India
Photogallery delle esibizioni di The Times of India
Photogallery di Bollywood Mantra
Genelia D'Souza - Filmfare Awards 2011

Vedi anche:


Aishwarya Rai e Madhuri Dixit - Unforgettable Tour 2008

Ammirare le dive più affascinanti della storia del cinema indiano, Madhuri Dixit e Aishwarya Rai, insieme sul palco ci rende nostalgici e golosi. Come non desiderare una loro esibizione di Dola Re Dola, la scintillante coreografia inclusa in Devdas? Vi regaliamo la performance live offerta da Madhuri e Ash nel 2008 in occasione dell'Unforgettable Tour. Buona visione!


29 gennaio 2011

RAM GOPAL VARMA REALIZZERA' UN FILM IN CINQUE GIORNI

Ram Gopal Varma - set di Rakht Charitra


Il vulcanico Ram Gopal Varma non finirà mai di stupirci. Giorni fa ha annunciato nel suo blog un nuovo sorprendente progetto: un thriller della lunghezza di due ore da realizzare in soli cinque giorni, a partire dal 9 febbraio 2011, con una troupe tecnica composta da cinque elementi (Varma, aiuto regista, tre cineoperatori). La pellicola in questione, in lingua telugu, è intitolata Dongala Mutha (Una gang di ladri). Nel cast, star del calibro di Ravi Teja (Kick) e Prakash Raj (vincitore del National Film Award come miglior attore non protagonista per Iruvar, diretto da Mani Ratnam, e come miglior attore protagonista per Kanchivaram, diretto da Priyadarshan). Cast e troupe verranno pagati dopo la distribuzione di DM, e solo se ci saranno profitti.

RGV nel suo testo spiega che, per girare una pellicola, normalmente sono necessari da 60 a 120 giorni, e un numero di tecnici che varia da 150 a 200. Con DM Varma intende dimostrare che è possibile - utilizzando la tecnologia digitale - confezionare un film in brevissimo tempo, con una troupe ridotta all'osso e a costo praticamente zero. Ciò che conta è l'idea, la convinzione del regista, e la passione di chi aderisce al progetto. Per DM non è previsto alcun equipaggiamento tecnico al di fuori di tre videocamere Canon 5D, che saranno utilizzate manualmente dai cineoperatori senza l'ausilio di carrelli. Le riprese saranno effettuate alla luce naturale. Il suono sarà registrato dalle videocamere stesse. DM, nelle intenzioni di RGV, sarà un vero e proprio esperimento che spingerà all'estremo limite ciò che si può ottenere con la tecnologia digitale risparmiando al massimo in termini di budget e di tempo. Varma ha scritturato delle star che fungeranno da richiamo: gli introiti dovrebbero essere assicurati, mentre i costi di produzione saranno ridotti dell'80%. Secondo RGV, i produttori e i registi dovranno rivedere le proprie politiche di spesa. Ma, aspetto più importante, l'esperimento DM indicherà agli aspiranti registi una via da intraprendere per poter realizzare film senza dannarsi a mendicare investimenti. Il nuovo slogan è: democratizzare l'industria cinematografica liberando produttori e registi dalla tirannia del denaro.

Ecco il calendario previsto da Ram Gopal Varma:
* 9 febbraio: inizio delle riprese
* 13 febbraio: fine delle riprese
* entro il 20 febbraio: montaggio definitivo
* entro il 25 febbraio: doppiaggio e commento musicale
* entro il primo marzo: presentazione della copia definitiva all'Indian Censor Board
* 4 marzo: distribuzione nelle sale.
In totale: 23 giorni dal primo ciak alla distribuzione, di cui solo cinque per le riprese.

Aggiornamento del 14.02.11 - Varma ha scritto ieri nel suo profilo in Twitter: 'Ho completato le riprese di Dongala Mutha in quattro giorni e mezzo filati'. Testo originale.
Aggiornamento del 21.02.11: trailer di Dongala Mutha.
Aggiornamento del 16.03.11: nel sito ufficiale di DM si legge che la troupe tecnica era composta da sette e non da cinque elementi, precisamente il regista, l'aiuto regista e cinque cineoperatori, questi ultimi alla loro prima esperienza. Il montaggio e la post produzione sono stati effettuati in modo 'casalingo' e non presso uno studio specializzato. Il film verrà distribuito il 18 marzo, quindi 37 giorni dopo il primo ciak.

26 gennaio 2011

HRITHIK ROSHAN: KOFFEE WITH KARAN


Chi è l'attore più bello di Bollywood? Facilissimo: Hrithik Roshan. Nella dodicesima puntata di Koffee with Karan, Hrithik è da ammirare in tutto il suo splendore. E temiamo che nessuno, ma proprio nessuno, abbia notato la donna - la moglie Suzanne - seduta accanto a lui sul divano. Una domanda sta rimbalzando in rete in questi giorni fra gli appassionati dello show: domenica prossima chi affiancherà Ajay Devgan? Possiamo sperare in Kajol? Incrociamo le dita e aspettiamo.
Video della puntata: prima, seconda, terza e quarta parte
Photogallery del dietro le quinte
Un piccolo sforzo: a sinistra, Suzanne Khan
Vedi anche:
- Koffee with Karan: terza stagione con i link ai testi dedicati a tutte le puntate dello show

22 gennaio 2011

AAMIR KHAN MEMBRO DELLA GIURIA ALLA BERLINALE 2011

Aamir Khan - Berlinale 2011

Peepli (live), prodotto da Aamir Khan, non ce l'ha fatta agli Oscar, ma il perfezionista di Bollywood ha comunque più di un motivo per celebrare. Dhobi Ghat, la pellicola diretta dalla moglie Kiran Rao e prodotta e interpretata dallo stesso Aamir, distribuita ieri nelle sale indiane, sembra stia riscontrando un lusinghiero successo al botteghino, dopo aver incassato recensioni favorevoli da parte della critica. In queste ore è disponibile in rete il promo - per la verità non molto elegante - di Delhi Belly, nuovo titolo della Aamir Khan Productions, interpretato dal nipote Imran Khan. Ma non finisce qui: il sito ufficiale della Berlinale ha diffuso la rosa dei nomi dei membri della giuria della prossima edizione del Berlin International Film Festival 2011. Ebbene: Aamir Khan è incluso nella lista. La Germania si conferma così il Paese occidentale a scarsa immigrazione indiana più attento alla cinematografia in lingua hindi.
Area del sito del Berlin International Film Festival dedicata alla giuria dell'edizione 2011.

Aamir Khan - Berlinale 2011

Aggiornamento del 29.01.11: in questo articolo The Times of India rivela che Dieter Kosslick, direttore della Berlinale, aveva visto Peepli (live) nel corso dell'edizione 2010 del festival. Kosslick rimase talmente colpito dalla pellicola da assicurarsi la partecipazione di Aamir Khan nel 2011. Gerlinde Seitner di Austrian Film Institute ha dichiarato: 'E' fantastico che un cineasta così versatile sia membro della giuria a Berlino. Aamir conosce ogni aspetto del suo mestiere, dalla recitazione alla regia alla produzione. Mi auguro che Aamir in futuro si dedichi al ruolo di produttore, perchè ciò significherebbe un maggior numero di pellicole hindi insolite e sorprendenti. Inoltre, considerando il modo in cui Aamir promuove i suoi lavori, mi sento di affermare che, se fossi un regista, lo vorrei come produttore'.


Aamir Khan e Kiran Rao - Berlinale 2011

Aggiornamento del 18.02.11: articolo di Hindustan Times.
Aggiornamento del 21.02.11:
- video di NDTV
- photogallery di CNN-IBN.
Vedi anche:
Aamir Khan - Berlinale 2011

20 gennaio 2011

PEEPLI (LIVE) E' FUORI DALLA CORSA PER GLI OSCAR 2011


Purtroppo Peepli (live) non ce l'ha fatta: è fuori dalla corsa per gli Oscar. Aamir Khan ha dichiarato: 'Sono ovviamente triste, ma soddisfatto che PL abbia rappresentato l'India e che fosse incluso nella lista dei 60 migliori film del mondo proposti agli Oscar. Io però non realizzo pellicole per gli Oscar o per altri premi, bensì per il pubblico. E' importante la reazione degli spettatori, della critica e dei media. Gli Oscar e i festival sono piattaforme che consentono ad un pubblico internazionale di conoscere i nostri film'.
Articolo di Hindustan Times
Vedi anche:

DANNY BOYLE: I PROGETTI INDIANI

Da sinistra: Aamir Khan, Danny Boyle e Anil Kapoor


Hindustan Times riporta oggi in un articolo alcune dichiarazioni rilasciate da Danny Boyle relative ai suoi futuri progetti in India, primo fra tutti il film Bombay velvet, con Aamir Khan, sogno nel cassetto di Anurag Kashyap. In merito Boyle precisa: 'Ho voglia di collaborare con Anurag, ma sono stato occupato con 127 ore. Kashyap sta lavorando alla sceneggiatura. Da qualche settimana non ho sue notizie. Comunque, una volta che le cose saranno sistemate, verrò a Mumbai per discuterne'. Sino al luglio 2012 il regista sarà impegnato con 28 months later e con la cerimonia d'apertura dei giochi olimpici. Solo successivamente Boyle potrà dedicarsi ad altro, Bombay velvet incluso.


Sembra che anche Anil Kapoor - nel cast di Slumdog millionaire - abbia proposto al regista di dirigere una pellicola per la sua casa di produzione. 'Anil è un attore pieno di talento, bene informato e dal successo fenomenale. Io ho realizzato dieci film, lui duecento'.

Da sinistra: A.R. Rahman e Danny Boyle

Il leggendario compositore A.R. Rahman, che ha firmato le colonne sonore di Slumdog millionaire e di 127 ore, è un altro beniamino di Boyle, e il regista vorrebbe ingaggiarlo per nuovi progetti, magari proprio per le Olimpiadi. 'Al momento stiamo lavorando solo su idee preliminari. Entro l'estate dovremmo decidere. Tutto dipende dagli impegni di Rahman'. Alla domanda se preveda un sequel per Slumdog millionaire, Boyle risponde che sarebbe più fattibile un musical.
Aggiornamento del 24.01.11: articolo di Bollywood Hungama.

HRITHIK ROSHAN AL MADAME TUSSAUDS


Hrithik Roshan è in questi giorni a Londra: oggi, al Madame Tussauds, ha presentato la statua di cera che lo ritrae. La superstar bollywoodiana ha dichiarato: 'Non mi par vero di essere qui al Madame Tussauds per la mia statua. E' incredibile quanto sia dettagliata e somigliante. Sono molto onorato. Spero che ai miei fan piacerà'. Gli abiti indossati dalla statua sono stati forniti dallo stesso Hrithik. L'opera ha richiesto quattro mesi di lavoro e un investimento di 150.000 sterline, ed è posizionata nell'area del museo dedicata a Bollywood, accanto alle statue di Amitabh Bachchan, Aishwarya Rai, Shah Rukh Khan e di Salman Khan. Per l'occasione la sala è stata equipaggiata di uno schermo interattivo che permette di ammirare i migliori numeri coreografici interpretati dalle cinque superstar. Secondo la responsabile delle pubbliche relazioni della struttura, la statua che ritrae Hrithik è una delle più audaci mai realizzate per il museo.
Articolo di Bollywood Hungama.

The Times of India riporta in questo articolo altre dichiarazioni dell'attore:
'E' surreale stazionare dinanzi ad un'immagine di te stesso. Ora capisco il significato di qualcosa che è per i posteri. Questa statua definisce un momento per la vita, e tutta la mia famiglia è qui con me (nonni, genitori, figli, mia sorella, mia moglie). In un sondaggio online è emerso che i fan preferivano il look di Dhoom 2 per la statua. Provo un senso di déjà vu. 25 anni fa ero impaziente in fila all'ingresso del museo in attesa di entrare. Oggi sono qui per un motivo diverso. E' come se i fallimenti non esistessero più. Osservando questa statua, che probabilmente sarà qui ancora cento anni dopo la mia morte, sento nascere una grande speranza. So che i miei figli potranno sempre venire ad ammirarla. E la statua dovrebbe ispirarli a lavorare sodo, qualunque sia l'attività che sceglieranno. Improvvisamente il duro lavoro, le paure, la fatica, le preghiere, tutto sembra trovare una risposta'.



Due giorni fa Hrithik ha scritto nel suo profilo in Twitter: 'Londra! Da bambino, 25 anni fa, ero rimasto in fila con mio nonno per quattro ore all'ingresso del museo! Ed ora lui sta dicendo che si sente eccitato proprio come quel bambino... Sento che sarà una bella giornata...' (testo originale).

Aggiornamento del 21.01.11: video diffuso da Bollywood Hungama.
Aggiornamento del 22.01.11: photogallery di The Times of India.

18 gennaio 2011

LARA DUTTA: KOFFEE WITH KARAN


L'undicesima puntata di Koffee with Karan sembrava destinata ad una tiepida accoglienza da parte del pubblico, ma, a giudicare dai commenti postati in rete, il doppio misto costituito dall'attrice Lara Dutta (Miss Universo nel 2000) e dal tennista Mahesh Bhupathi ha invece fatto centro, sorprendendo (e conquistando) molti telespettatori. Il 19 febbraio 2011 i due dovrebbero sposarsi. Per Mahesh si tratterà del secondo matrimonio.
Video della puntata: prima, seconda e terza parte
Photogallery del dietro le quinte

Vedi anche:
- Koffee with Karan: terza stagione con i link ai testi dedicati a tutte le puntate dello show.
Aggiornamento del 27.02.11: Lara e Mahesh si sono sposati il 19 febbraio a Goa.

17 gennaio 2011

MADHURI DIXIT E' TORNATA


Il ritorno sulle scene più gradito degli ultimi tempi è sicuramente quello di Madhuri Dixit. La superdiva bollywoodiana, dopo il colossale successo di Devdas nel 2002, si ritirò a vita privata negli Stati Uniti col marito. Nel 2007 fu distribuito lo sfortunato Aaja Nachle, unico regalo offerto da Madhuri ai suoi numerosissimi fan in nove lunghi anni. Ma ecco che alla fine del 2010 l'attrice è tornata in India, questa volta alla conquista del piccolo schermo. Madhuri fa parte della giuria di Jhalak Dikhhla Jaa 4 Dancing with the Stars - il reality basato sulla danza dal cui format è stato tratto anche il nostro Ballando con le Stelle -, in programmazione dal 12 dicembre 2010 sul canale Sony Entertainment Television. Sembra inoltre che l'attrice abbia girato il primo di una serie di spot pubblicitari che la vedranno testimonial di almeno tre prodotti, e che un nugolo di registi (fra cui Sanjay Leela Bhansali e Karan Johar) e dirigenti di case di produzione (fra cui Yash Raj e UTV) le abbia offerto ruoli in progetti cinematografici futuri. La diva pare determinata a tornare sul grande schermo in pompa magna.

Da sinistra: Madhuri Dixit e Rani Mukherjee

Sito ufficiale di Jhalak Dikhhla Jaa
Video della partecipazione di Madhuri Dixit a Kaun Banega Crorepati 4, condotto da Amitabh Bachchan
Video della partecipazione a sorpresa di Shah Rukh Khan a Jhalak Dikhhla Jaa, e articolo di Hindustan Times
Video della partecipazione di Rani Mukherjee e Vidya Balan a Jhalak Dikhhla Jaa: Madhuri e Rani offrono un applauditissimo accenno del celeberrimo brano Dola Re Dola
Articolo di Hindustan Times, 27.11.10
Articolo di Hindustan Times, 07.12.10
Articolo di Bollywood Hungama, 23.12.10
Vedi anche:

Shah Rukh Khan e Madhuri Dixit

Aggiornamento del 01.03.11: un articolo pubblicato ieri sulle colonne di Hindustan Times riporta le dichiarazioni rilasciate dal direttore della programmazione del canale televisivo Sony. Pare che la quarta edizione di JDJ sia stata la più gradita dai telespettatori, proprio grazie alla presenza di Madhuri.

16 gennaio 2011

ABHISHEK BACHCHAN A MILANO E A FIRENZE

Abhishek Bachchan - Milano, 16 gennaio 2011


Abhishek Bachchan è in queste ore a Milano. Ha presenziato infatti alla sfilata di Salvatore Ferragamo, organizzata oggi alle 12.30 presso il Palazzo Mezzanotte di piazza Affari n. 6. Domani Abhishek sarà a Firenze: nel Palazzo Spini Feroni, quartier generale di Ferragamo, per l'operazione Shoes for Stars, gli verrà preso il calco del piede. Analogo lussuoso trattamento era stato riservato nel 2009 a Priyanka Chopra. Abhishek soggiornerà all'Hotel Lungarno. Il numero di febbraio di GQ India dovrebbe contenere un articolo dedicato all'evento. Ricordiamo che Aishwarya Rai e Abhishek Bachchan erano stati ospiti lo scorso settembre della sfilata milanese di Giorgio Armani.



Abhishek Bachchan ha scritto nel suo profilo in Twitter:
* 14 gennaio: 'Sono appena sbarcato a Delhi sulla via per Milano' (testo originale);
* 15 gennaio: 'Dal forno al FRIGORIFERO!!!! Da una calda Mumbai ad una fredda Milano' (testo originale);
* 16 gennaio: 'Sottoposto ai Simpson doppiati in italiano!!!!!' (testo originale).
Aggiornamento del 17.01.11 - Abhishek scrive:
* 17 gennaio: 'Ho passato una meravigliosa serata. Sono andato alla sfilata di Ferragamo e poi a cena con la sua famiglia. La cosa più bella? Essere accolto da una statua di Ganesh all'ingresso della loro casa. Mi sono sentito bene, davvero orgoglioso' (testo originale); 'Nutrono un grande amore per l'India. Fa sempre piacere quando le persone ammirano un'altra cultura, soprattutto se è la tua!' (testo originale); 'Si sta facendo piuttosto tardi. Domani parto per Firenze. Una delle mie città preferite' (testo originale).


Articolo di CNN-IBN
Video con dichiarazioni di Abhishek Bachchan
Aggiornamento del 08.06.11: secondo questo articolo pubblicato da Hindustan Times il 21.01.11, pare che durante il soggiorno fiorentino Abhishek abbia insegnato ai suoi amici italiani come indossare il dhoti.
Vedi anche:

15 gennaio 2011

K-K-KRAZY ABOUT KHAN

Sonali Ghosh Sen


K-k-krazy about Khan è il primo romanzo della giovane giornalista e critica cinematografica Sonali Ghosh Sen, pubblicato nel 2010 da Rupa & Co.. Dal titolo è facile desumere di quale Khan si tratti: ricordate la celeberrima battuta 'K-k-kiran' più volte citata nel film del 1993 Darr? Kiran era interpretata da Juhi Chawla. E l'amante che ripeteva ossessivamente il suo nome era Shah Rukh Khan, in uno dei pochi - purtroppo - ruoli negativi della sua sterminata carriera. Il romanzo è in lingua inglese, ed è definito dall'autrice 'la prima fan-fiction bollywoodiana'. K-k-krazy about Khan narra le divertenti vicende di una ragazza di Delhi, Kriti Kapoor, e la sua venerazione per SRK. La storia è circoscritta nell'arco temporale di un anno. Vi ricordiamo che, sempre nel 2010, è stato distribuito anche un film a tema analogo, il deludente Shahrukh Bola 'Khoobsurat Hai Tu'.
Intervista a Sonali Ghosh Sen di Hindustan Times
Area del sito di Rupa & Co. dedicata a K-k-krazy about Khan

TOLLYWOOD IN VAL DI FASSA


Il cinema indiano regala un'altra soddisfazione ai fan italiani. Dal 13 al 16 gennaio la Val di Fassa ospita una troupe di Hyderabad, e una coreografia col magico sfondo delle Dolomiti verrà inclusa nel film in lingua telugu Prema Kavali. La pellicola è diretta da K. Vijay Bhaskar ed è interpretata dagli esordienti Aadi e Isha Chawla, tutti attualmente alloggiati all'hotel S. Maria ad Nives a Penia. Una curiosità: l'albergo ha gentilmente accordato l'uso della cucina agli chef indiani assoldati dalla troupe. Aadi è il figlio dell'attore e doppiatore Sai Kumar, celebre per la perfetta dizione. Prema Kavali dovrebbe essere distribuito in febbraio.

Aadi e Isha Chawla - Prema Kavali
Vedi anche:

14 gennaio 2011

ZEE CINE AWARDS PER L'ANNO 2010: I VINCITORI

Akshay Kumar - Zee Cine Awards 2011


Questa sera a Singapore sono stati assegnati gli Zee Cine Awards per la produzione cinematografica del 2010. La cerimonia è stata presentata dalla superstar Akshay Kumar. Segnaliamo i vincitori nelle categorie più importanti:

* Miglior film: Dabangg
* Miglior regista: Karan Johar per My name is Khan
* Miglior attore protagonista: Shah Rukh Khan per My name is Khan
* Miglior attrice protagonista: Vidya Balan per Ishqiya
* Miglior sceneggiatura: Dabangg (Abhinav Kashyap)
* Miglior attore non protagonista: Arjun Rampal per Raajneeti
* Miglior attrice non protagonista: Prachi Desai per Once upon a time in Mumbaai
* Miglior attore in un ruolo negativo: Ronit Roy per Udaan
* Miglior attore in un ruolo comico: Boman Irani per Well Done Abba!
* Miglior colonna sonora: Dabangg (Sajid-Wajid) 
* Miglior fotografia: Kites (Ayananka Bose)
* Miglior coreografia: Sheila Ki Jawani (Farah Khan) inclusa in Tees Maar Khan.
* Migliori scene d'azione: Dabangg (S. Vijayan)

Da destra: Shah Rukh Khan, Neetu Singh, Rishi Kapoor e Akshay Kumar


I premi della giuria sono stati assegnati a Udaan per il miglior film, a Vikram Motwane (Udaan) per la miglior regia, a Hrithik Roshan (Guzaarish) per il miglior attore protagonista, ad Aishwarya Rai (Guzaarish) per la miglior attrice protagonista.
Un applauso a Sandeep Shirodkar, che ha conquistato il premio per il miglior commento musicale per Dabangg (nel 2010 Sandeep ci ha regalato un altro commento di tutto rispetto, quello di Once upon a time in Mumbaai).


Aishwarya Rai - Zee Cine Awards 2011
Lista completa dei vincitori
Area del sito ufficiale di Zee Cine Awards dedicata ai video
Area del sito ufficiale di Zee Cine Awards dedicata alla photogallery
Promo con Shah Rukh Khan
Photogallery di Bollywood Hungama
Photogallery di Bollywood Mantra

Shah Rukh Khan e Aishwarya Rai - Zee Cine Awards 2011
Vedi anche:

FILMFARE AWARDS PER L'ANNO 2010: LE NOMINATION

Sono state rese note le nomination per i Filmfare Awards relativi alla produzione cinematografica del 2010. I premi verranno assegnati il 29 gennaio. Vi segnaliamo di seguito le categorie principali:

* Miglior film

* Miglior regista
- Abhinav Kashyap (Dabangg)
- Karan Johar (My name is Khan)
- Manish Sharma (Band Baaja Baaraat)
- Vikramaditya Motwane (Udaan)

* Miglior attore protagonista
- Hrithik Roshan (Guzaarish)
- Salman Khan (Dabangg)
- Shah Rukh Khan (My name is Khan)
- Ranbir Kapoor (Raajneeti)

* Miglior attrice protagonista
- Aishwariya Rai (Guzaarish)
- Anushka Sharma (Band Baaja Baaraat)
- Kajol (My name is Khan)
- Vidya Balan (Ishqiya)

Articolo di The Times of India
Vedi anche:

ABHAY DEOL E EMRAAN HASHMI NEL NUOVO FILM DI DIBAKAR BANERJEE

Da sinistra: Abhay Deol, Dibakar Banerjee, Emraan Hashmi


Bollywood Hungama propone un'interessante intervista video al trio composto dal regista Dibakar Banerjee e dagli attori Abhay Deol e Emraan Hashmi.
Dibakar Banerjee è uno dei più promettenti talenti della neo-Bollywood. Dal suo godibilissimo debutto, Khosla Ka Ghosla, passando per Oye Lucky! Lucky Oye! - entrambi premiati col National Award -, sino allo sperimentale Love Sex Aur Dhokha, Banerjee ha incantato critica e pubblico, riuscendo a coniugare soggetti originali, sceneggiature ben costruite, ottime performance, budget contenuti, introiti soddisfacenti.
Abhay Deol, nipote di Dharmendra e cugino di Sunny e Bobby Deol, stupisce per la determinazione con cui è riuscito a crearsi, film dopo film, un'invidiabile carriera costellata di ruoli stimolanti e pellicole innovative. Abhay ha regalato una delle sue migliori interpretazioni proprio in Oye Lucky! Lucky Oye! di Dibakar Banerjee. Ricordiamo che Deol nel 2009 ha presenziato al festival di Venezia alla proiezione del lisergico Dev D.

Emraan Hashmi - Once upon a time in Mumbaai

Ma è il terzo personaggio a rendere la combinazione davvero bizzarra: Emraan Hashmi, il serial kisser di Bollywood, rampollo del clan dei Bhatt. A differenza del collega Abhay, i passi falsi (Zeher, Jawani Diwani, Crook - solo per citarne alcuni) nella filmografia di Emraan non si contano, anche se nulla ha impedito alla star di coltivare un vivaio di fan innamorate. Hashmi possiede fisicità e carisma, e si cimenta con coraggio (o incoscienza) in ruoli negativi e spesso di carnalità inaudita per gli standard della cinematografia popolare hindi, in pellicole che trattano di adulterio (Zeher), relazioni sessuali prive di romanticismo (Murder, Aksar), pornografia e prostituzione (l'insolito Kalyug, Awarapan). Scavando con cura, emerge una sottile ma decisa vena di versatilità che ha consentito ad Emraan di interpretare personaggi lontani dallo stereotipo che i tabloid indiani sembrano avergli cucito addosso, e di partecipare a produzioni più articolate quali il verboso, a tratti sorprendente Chocolate o il teso The killer. Hashmi ha sfoderato un tragico fascino in Raaz - The mystery continues (uno dei rarissimi horror hindi di successo), e un'insospettata eleganza in Tum Mile. Ma è nel 2010, con Once upon a time in Mumbaai, che la star ha conquistato in un colpo solo la critica e fasce più larghe di pubblico (anche maschile) grazie ad una performance vigorosa ed indimenticabile. Emraan, inoltre, sembra essere l'attore preferito del talentuoso regista Anurag Basu, da cui è stato scritturato per il conturbante Murder, lo zuccheroso (con un velo di quella malinconia che diverrà il marchio di fabbrica di Basu) Tumsa Nahin Dekha, e lo splendido, intenso Gangster.

Emraan Hashmi - Tum Mile

L'intervista proposta da Bollywood Hungama è stata raccolta in occasione della conferenza stampa organizzata per la presentazione del nuovo lavoro di Dibakar Banerjee, Shanghai, un thriller a sfondo politico, adattamento cinematografico di un'opera dello scrittore greco Vassilis Vassilikos (forse proprio Z, romanzo del 1967, da cui nel 1969 Costa-Gavras trasse Z - L'orgia del potere, pellicola che si aggiudicò, fra gli altri, l'Oscar per il miglior film straniero e il premio della giuria a Cannes). Dibakar ha lavorato per un anno e mezzo al progetto di trapianto in India della vicenda. I produttori hanno incontrato Vassilikos, il quale si è mostrato molto sorpreso ma soddisfatto della sceneggiatura. Una curiosità: pare che lo scrittore abbia vissuto per un certo periodo in Italia durante l'esilio impostogli in passato dalle autorità greche.
Video della conferenza stampa di Movie Talkies: prima, seconda e terza parte
Articolo di Business of Cinema
Articolo di Hindustan Times

Aggiornamento del 25.04.11: Bollywood Hungama rivela in questo articolo che Dibakar Banerjee avrebbe scritturato Prasenjit Chatterjee, la superstar del cinema bengali, per un ruolo in Shanghai.
Aggiornamento del 07.01.12: intervista concessa da Dibakar Banerjee a The Times of India. 

12 gennaio 2011

SHAH RUKH KHAN NEL PROSSIMO FILM DI VISHAL BHARDWAJ?

Vishal Bhardwaj


Nelle ultime settimane una notizia in particolare ha destato grande scalpore a Bollywood: la presunta partecipazione della superstar Shah Rukh Khan al prossimo film diretto da Vishal Bhardwaj.
Vishal è uno dei registi più interessanti e anticonvenzionali del cinema hindi contemporaneo, letteralmente venerato da un numero di fan in costante crescita. Celebri le sue trasposizioni sullo schermo di opere di Shakespeare (Maqbool da Macbeth, e Omkara da Otello). Ma Bhardwaj non si vincola a generi, ispirazioni o stili: guardate il poetico The blue umbrella o l'adrenalinico Kaminey e concorderete con noi. Inoltre Vishal è un raffinatissimo compositore di colonne sonore. Vi suggeriamo di ascoltare lo splendido brano Jab Bhi Ciggaret (Jazz) incluso nella colonna sonora di No smokingBeedi, uno dei più grossi successi degli ultimi anni, incluso nella colonna sonora di OmkaraDhan Te Nan incluso nella colonna sonora di KamineyIbn-E-Batuta incluso nella colonna sonora di Ishqiya. Il Bhardwaj musicista ci stupisce ancora una volta con le sonorità balcaniche di Darling (audio), rivisitazione hindi della celeberrima canzone russa Kalinka, brano incluso nella colonna sonora di 7 Khoon Maaf (trailer), pellicola con un cast da urlo (Priyanka Chopra, Naseeruddin Shah, Irrfan Khan, John Abraham, Neil Nitin Mukesh) in distribuzione a febbraio.

Ma qual è la proposta avanzata a Shah Rukh Khan? Si tratterebbe dell'adattamento cinematografico di 2 States: the story of my marriage, ad oggi l'ultimo romanzo (2009) del noto scrittore Chetan Bhagat. Pare che il progetto fosse stato inizialmente affidato al regista Siddharth Anand e all'attore Saif Ali Khan. I due avevano lavorato insieme nel frizzante Salaam Namaste e in Ta Ra Rum Pum. La scelta di ripiegare su Vishal Bhardwaj suggerisce un deciso cambio di rotta. Ricordiamo che anche Hello e il leggendario blockbuster 3 idiots sono stati tratti da due romanzi di Bhagat: rispettivamente, Una notte al call center e Un misero 18.
Articolo di Bollywood Hungama
Vedi anche:

IRRFAN KHAN: I NUOVI PROGETTI INTERNAZIONALI

Irrfan Khan - In treatment


Il tenebroso Irrfan Khan nel corso della sua carriera ha preso parte ad un gran numero di produzioni internazionali, fra cui ricordiamo A mighty heart - Un cuore grande (con Angelina Jolie), Il treno per il Darjeeling, il pluripremiato Slumdog millionaire, nonchè la nota serie televisiva In treatment (video: prima, seconda e terza parte). Non stupisce quindi la notizia secondo cui l'attore di recente sarebbe stato scritturato per ben due importanti progetti.


Irrfan Khan e Tabu - Maqbool

* Irrfan dovrebbe interpretare il ruolo negativo nel prossimo film in 3D della saga Spider-Man diretto da Marc Webb. Articolo di Hindustan Times.
* Il regista Ang Lee avrebbe affidato ad Irrfan il ruolo del protagonista adulto nel suo nuovo lavoro, Life of Pi, basato sul romanzo omonimo del 2001, Vita di Pi, dello scrittore canadese Yann Martel. La partner storica - sullo schermo - di Irrfan, l'intensa Tabu, dovrebbe interpretare il ruolo della madre. I due in passato avevano infiammato il pubblico indiano con lo splendido Maqbool di Vishal Bhardwaj, e si erano proposti ad un'audience internazionale con Il destino nel nome - The namesake di Mira Nair. Articolo di The Times of India. Articolo di Bollywood Hungama.

Irrfan Khan - In treatment
Aggiornamento del 30.03.11:
- articolo di The Wall Street Journal del 04.11.10 dedicato alla partecipazione di Irrfan Khan alla serie In treatment, con dichiarazioni dell'attore;
- intervista a Irrfan Khan e alla nota scrittrice Jhumpa Lahiri (consulente per In treatment) pubblicata da The New York Times il 12.11.10; 
- entusiastica recensione della performance di Irrfan Khan in In treatment pubblicata da Variety il 15.11.10, nella quale fra l'altro si legge: 'Un attore che emana pura luce. Ogni sequenza con Irrfan Khan è preziosa. L'eccellenza di Khan presenta un unico svantaggio: al suo confronto, in questa serie di In treatment, tutto il resto sembra delicato quanto un martello. Se non avete ancora ammirato l'interpretazione di Irrfan, dovete farlo adesso';
- articolo di Hindustan Times del 30.03.11 con dichiarazioni di Irrfan Khan relative a Spider-Man e Life of Pi.

Da sinistra: Irrfan Khan, Dev Patel, Freida Pinto e Anil Kapoor

Una curiosità: Anil Kapoor - sempre nel cast di Slumdog Millionaire - pare che qualche mese fa sia stato scritturato per il ruolo negativo nel film Mission: impossible IV con Tom Cruise. Anche Anil ha recentemente partecipato ad una serie televisiva americana: 24 (video). Articolo di Indian Express.


Anil Kapoor - 24

Anil Kapoor - MI4

11 gennaio 2011

SHAH RUKH KHAN SUL SET CON DMITRY MEDVEDEV

Da sinistra: Shah Rukh Khan, Dmitry Medvedev, Yash Chopra e Kareena Kapoor


Il presidente russo Dmitry Medvedev, in visita ufficiale a Mumbai, il 22 dicembre 2010 è stato avvistato presso gli studi della Yash Raj, precisamente sul set di Ra.One, l'attesissimo film interpretato da Shah Rukh Khan e da Kareena Kapoor. Il presidente ha precisato che Raj Kapoor, il celebre nonno di Kareena, è ancora amatissimo in Russia, Paese nel quale pare esista un paradisiaco canale che trasmette ininterrottamente pellicole indiane.

Video di Business of Cinema
Video di Business of Cinema
Video di CNN-IBN
Video di NDTV
Articolo di The Times of India
Photogallery di The Times of India
Photogallery di Bollywood Hungama
Vedi anche: