29 settembre 2010

SHAHID KAPOOR NEL NUOVO FILM DI MIRA NAIR?


Mumbai Mirror pubblica oggi la notizia secondo cui Shahid Kapoor dovrebbe interpretare il ruolo del protagonista nel prossimo film di Mira Nair, adattamento cinematografico del noto romanzo del 2007 Il fondamentalista riluttante di Mohsin Hamid. Shahid reciterebbe quindi per la prima volta in una produzione internazionale. Pare che Mira Nair avesse preso in considerazione anche Ranbir Kapoor, per poi optare per Shahid. Sembra che i due si siano già incontrati, e che l'attore abbia apprezzato il copione. Le riprese dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2011.
Aggiornamento del 22.10.10: articolo di Hindustan Times.
Aggiornamento del 23.01.11:
- articolo di Hindustan Times del 30.11.10
- articolo di Bollywood Hungama del 22.12.10.

28 settembre 2010

AISHWARYA RAI E ABHISHEK BACHCHAN A MILANO

Aishwarya e Abhishek - Milano 2010

Aishwarya Rai e Abhishek Bachchan, ormai di casa nel nostro Paese, sono in questi giorni a Milano. Hanno presenziato infatti alla sfilata di Giorgio Armani.


Aggiornamento del 29.09.10: photogallery di The Times of India
Aggiornamento del 10.11.10: photogallery
Aggiornamento del 27.02.11:
- video dell'arrivo di Abhi-Ash alla sfilata
- video con dichiarazioni di Ash (al minuto 1.30 circa) e di Abhishek (al minuto 2.00 circa)

Vedi anche:
 
 
 

26 settembre 2010

BRITISH FILM INSTITUTE LONDON FILM FESTIVAL 2010


Dal 13 al 28 ottobre 2010 si terrà la 54esima edizione del British Film Institute London Film Festival. Vi segnaliamo le pellicole indiane in cartellone:

* Dhobi Ghat (2010), diretto da Kiran Rao, con Aamir Khan, presentato in prima mondiale al Toronto International Film Festival. Area del sito del festival dedicata a Dhobi Ghat.
* Harud (Autumn) (2010), diretto da Aamir Bashir, presentato al Toronto International Film Festival. Trailer. Area del sito del festival dedicata ad Autumn.
* I am Kalam (2010), diretto da Nila Madhab Panda, presentato in prima mondiale al festival di Cannes. Trailer. Area del sito del festival dedicata a I am Kalam.
* Mee Sindhutai Sapkal (I am Sindhutai Sapkal) (2010), diretto da Ananth Mahadevan. Area del sito del festival dedicata a I am Sindhutai Sapkal.
* Premer Golpo (Just another love story) (2010), diretto da Kaushik Ganguly, con Rituparno Ghosh e Raima Sen. Area del sito del festival dedicata a Just another love story.
* Paan Singh Tomar (2010), diretto da Tigmanshu Dhulia, con Irrfan Khan e Mahi Gill. Area del sito del festival dedicata a Paan Singh Tomar.
* Udaan. Area del sito del festival dedicata a Udaan.

Segnaliamo inoltre:
* West is west, con Om Puri, produzione britannica e non indiana, sequel del divertentissimo East is east. Area del sito del festival dedicata a West is west.
* Miral, diretto da Julian Schnabel, con Freida Pinto, una co-produzione Francia, Italia, Israele, India. Area del sito del festival dedicata a Miral.
* Pink Saris, co-produzione anglo-indiana. Area del sito del festival dedicata a Pink Saris.

Sito ufficiale del festival
Articolo di Hindustan Times

24 settembre 2010

PEEPLI (LIVE) RAPPRESENTERA' L'INDIA AGLI OSCAR 2011


Per la terza volta una pellicola prodotta da Aamir Khan viene selezionata dalla Film Federation per rappresentare l'India agli Oscar. Dopo Lagaan (2001) e Taare Zameen Par (2007), quest'anno è toccato a Peepli (live), pellicola satirica diretta dall'esordiente Anusha Rizvi. Aamir Khan non compare nel cast. Ricordiamo che Lagaan era riuscito ad entrare nella cinquina per il miglior film straniero, battuto poi da No man's land. Ricordiamo inoltre che anche Rang De Basanti (2006), interpretato ma non prodotto da Aamir, fu selezionato per rappresentare l'India agli Oscar. Aamir Khan si trova attualmente a Londra per promuovere la distribuzione in Gran Bretagna proprio di Peepli (live).
Peepli (live) è stata la prima - pare - pellicola indiana presentata al Sundance Film Festival. E' stata inoltre proiettata in diverse rassegne cinematografiche internazionali, fra cui la Berlinale e il Melbourne International Film Festival. 
Video diffuso da The Times of India
Articolo di Hindustan Times
Aggiornamento del 26.09.10: articolo di The Times of India che raccoglie le dichiarazioni del cast
Vedi anche:

Aggiornamento del 26.09.10: il giornalista Gautaman Bhaskaran ha pubblicato ieri sulle colonne di Hindustan Times un interessante articolo che sta scatenando un vespaio di polemiche. Ve ne presentiamo un estratto:
'Per la scelta della pellicola da presentare agli Oscar, la Film Federation of India ha selezionato una commissione composta da quindici membri: registi, compositori, soggettisti, sceneggiatori, tecnici del suono, costumisti, ma nessun critico. Le pellicole da visionare erano ventisette, fra cui Singam, Madharasapattinam, Raavanan, Angadi Theru (tutte in lingua tamil), Pazhassiraja (malayalam), Paa, Raajneeti, My name is Khan, 3 idiots, Well done Abba (tutte in hindi), The Japanese wife, Abhomaan (entrambe in lingua bengali).
Peepli (live), ambientato nell'omonimo villaggio del Madhya Pradesh, è stato pubblicizzato con una fuorviante tag line. Il film non tratta il tema dei suicidi di contadini, tema solo sfiorato dalla trama. Come il titolo stesso indica, PL tratta l'argomento dei canali televisivi di informazione e della guerra di ascolti che ha trasformato buoni giornalisti in goffi paparazzi. PL è al meglio un dramma esagerato, a volte pretenzioso. Inoltre la storia non è peculiarmente indiana, perchè narra vicende che accadono ovunque, mentre l'Academy è interessata solo ad un cinema che catturi il sapore locale. La pellicola in lingua marathi Gabhricha Paus tratta davvero l'argomento dei suicidi nelle aree agricole.
La Film Federation of India sembra privilegiare le pellicole bollywoodiane, tranne rare eccezioni (vedi il film marathi Harishchandrachi Factory, selezionato lo scorso anno). Dal 1965 ad oggi, solo tre pellicole indiane sono state incluse nella famosa cinquina per il miglior film straniero: Mother India (1957), Salaam Bombay (1988) e Lagaan (2001). Erano tutte in hindi e nessuna vinse il premio. Ma l'India in questo periodo ha realizzato alcune pellicole eccezionali: i brillanti classici di Satyajit Ray, gli accattivanti lavori di Ritwick Ghatak e di Mrinal Sen, il poetico cinema di Buddhadeb Dasgupta, gli emozionanti film di Aravindan, nonchè l'eccellente produzione di Adoor Gopalakrishnan. Nessuno di loro è stato mai preso in considerazione. Peggio, è stato ignorato anche il miglior cinema in lingua hindi: Guru Dutt, Bimal Roy, Raj Kapoor, Shyam Benegal. Well done Abba di Benegal, un'interessante satira sul sistema burocratico e politico indiano narrata da un ingenuo autista (Boman Irani, che ha regalato un'eccellente performance), sarebbe stata una scelta migliore. Così come il bengalese The Japanese wife'.

Aggiornamento del 30.09.10: anche uno dei produttori di Udaan, Sanjay Singh, si è mostrato scettico nei confronti di PL dichiarando al Mumbai Mirror: 'L'argomento dei suicidi di agricoltori è rappresentato in modo interessante in PL, ma l'argomento dei media è già stato visto in cento altri film. Negli ultimi cinque anni sono state selezionate tre pellicole interpretate e/o dirette e/o prodotte da Aamir Khan. Questo significa che Aamir Khan è l'unico a produrre del buon cinema in una delle più grandi industrie cinematografiche al mondo? Perchè i film vengono giudicati sulla base della presenza di un attore? Dobbiamo smetterla con questa fissazione sulle star e andare oltre'. Articolo originale.

Aggiornamento del 24.02.11: purtroppo Peepli (live) non ce l'ha fatta ad entrare nella cinquina. Per saperne di più: clicca qui.

23 settembre 2010

SANJAY LEELA BHANSALI: AISHWARYA RAI E' LA MIA MUSA

Aishwarya Rai e Hrithik Roshan in Guzaarish

La coppia da sogno di Bollywood, Aishwarya Rai e Hrithik Roshan, torna sul grande schermo in Guzaarish, il nuovo attesissimo film di Sanjay Leela Bhansali. Bhansali ci ipnotizzerà una volta di più con il suo cinema perfetto, poetico, immaginifico. Ash e Hrithik ci conquisteranno per la terza volta, dopo Dhoom 2 - Back in action e Jodhaa Akbar. Ed è la terza volta che Aishwarya viene diretta da Bhansali, dopo Hum Dil De Chuke Sanam del 1999 e lo splendido Devdas del 2002.
Hindustan Times riporta oggi le seguenti dichiarazioni del celebre regista, in occasione della presentazione del promo di Guzaarish: 'Aishwarya è la mia musa, e sono sempre grandemente eccitato quando realizzo un film con lei perchè Ash è davvero speciale. Aishwarya è un'attrice senza tempo'. Articolo originale.
Hrithik scrive oggi nel suo profilo in Twitter: 'Presentato il trailer di Guzaarish. Sono ansioso e nervoso, e spero che piaccia a tutti voi'.
Nel film Hrithik Roshan è un prestigiatore paraplegico, Ash è la sua infermiera. Guzaarish tocca un tema sensibile: l'eutanasia. Bhansali ha anche composto la colonna sonora, in tutto otto canzoni. E pare che la supercoppia presterà la voce a qualche brano. Dovremo aspettare sino al 19 novembre per la prima: il countdown è iniziato.

Presentazione del promo di Guzaarish. Da destra: Hrithik, Ash e Bhansali

22 settembre 2010

CONFERENZA AL MUSEO NAZIONALE D'ARTE ORIENTALE DI ROMA

In occasione della mostra India: i volti del sacro, allestita presso il Museo Nazionale d'Arte Orientale Giuseppe Tucci di Roma, domenica 26 settembre 2010 alle ore 17.00 è prevista la conferenza Dal primo sguardo ai sette passi: innamoramento e matrimonio nel cinema di Bollywood, tenuta da Sabrina Ciolfi dell'Università degli Studi di Milano.
Sito del Museo Nazionale d'Arte Orientale
Area del sito dedicata alla mostra India: i volti del sacro
Area del sito dedicata alla conferenza
(Ringraziamo Daniele per la segnalazione).

19 settembre 2010

AMIT TRIVEDI: E' NATA UNA STELLA


Amit Trivedi è il più talentuoso giovane compositore musicale nel panorama del cinema hindi. Nel 2009 ha sorpreso critica e pubblico con la splendida colonna sonora di Dev D, la migliore dell'anno insieme a quella di Delhi-6 composta dal leggendario A.R. Rahman. E quest'anno ha conquistato le classifiche con la frizzante colonna sonora di Aisha. Ad Amit Trivedi è stato assegnato il National Award proprio per Dev D.

Hindustan Times oggi scrive: 'Amit Trivedi ha vinto un National Award alla sua seconda colonna sonora. Per Dev D Amit ha composto un numero record di diciassette brani che coprono praticamente tutti i generi musicali. Trivedi il mese scorso aveva conquistato con Udaan il premio per la miglior colonna sonora al più importante festival di cinema per ragazzi, il Giffoni in Italia. Il compositore debuttò nel 2008 con la colonna sonora di Aamir, ma ha catturato l'attenzione del pubblico con la canzone Emotional Attyachar tratta da Dev D, ed in seguito con Pardesi, tratta dalla stessa colonna sonora. Anche il suo più recente lavoro, la colonna sonora di Aisha, si è rivelato un successo. Amit ha dichiarato: 'Questa notizia è stata una tale sorpresa! Sono al settimo cielo. Devo ancora metabolizzare il fatto di aver battuto un capolavoro come Delhi-6 di Rahman. Sono un grandissimo fan di Rahman, e ritengo che Delhi-6 sia fra le sue dieci migliori colonne sonore. Spero che il National Award invogli il pubblico a riconsiderare gli altri quindici brani di Dev D, nonchè le colonne sonore di Aamir e di Udaan, due album sperimentali. Ho composto la colonna sonora di Aisha perchè volevo misurarmi con un genere più commerciale, e il successo di canzoni quali Iktara tratta da Wake up Sid! e Gal Mitthi Mitthi tratta da Aisha mi ha aiutato ad acquistare sicurezza. Mi piacerebbe continuare ad esplorare entrambi i territori: la musica sperimentale e quella commerciale.'

Per celebrare con Amit Trivedi il meritatissimo premio, ci ascoltiamo i nostri brani preferiti da Dev D:
- Emosanal Attyachar (brass band version), di Amit Trivedi, testo di Amitabh Bhattacharya, interpretato dalla Brand Master Rangeela & Rasila;
- Nayan Tarse, di Amit Trivedi, testo di Amitabh Bhattacharya, interpretato da Amit Trivedi;
- Pardesi, di Amit Trivedi, testo di Shellee, interpretato da Tochi;
- Yahi Meri Zindagi, di Amit Trivedi, testo di Amitabh Bhattacharya, interpretato da Aditi Singh Sharma.

Aggiornamento del 16.11.10: video della partecipazione di Amit Trivedi al programma televisivo Beautiful people trasmesso dal canale CNBC-TV18 in settembre. Prima, seconda e terza parte.
Per saperne di più sul premio assegnato al Giffoni Film Festival 2010 consultare la recensione di Udaan.
Vedi anche:

16 settembre 2010

NATIONAL FILM AWARDS PER L'ANNO 2009: I VINCITORI


Il leggendario Amitabh Bachchan si è aggiudicato il quarto National Award della sua carriera con il film Paa, condividendo così ad oggi con Kamal Haasan il primato per il maggior numero di National Award conquistati. La superstar bollywoodiana era già stata insignita del prestigioso premio nel 1970, come miglior attore esordiente, per Saat Hindustani, nel 1991 per Agneepath e nel 2006 per Black. Non solo: Bachchan, sempre grazie a Paa, quest'anno aveva già vinto il Filmfare Award, l'IIFA Award e lo Screen Award. Un en-plein da record!
L'industria cinematografica di Mumbai ha ottenuto un ricco bottino:

* Paa: miglior attore protagonista Amitabh Bachchan, miglior film in lingua hindi, miglior attrice non protagonista Arundhati Naag, miglior trucco.
* 3 idiots: miglior film di intrattenimento, miglior testo (Behti Hawa Sa Tha Woh, composto da Swanand Kirkire), miglior produttore Vidhu Vinod Chopra.
* Lahore: miglior regista esordiente Sanjay Puran Singh Chauhan e miglior attore non protagonista Farooq Sheikh.
* Kaminey: miglior audio, miglior montaggio Sreekar Prasad (che si è aggiudicato il premio per ben tre pellicole: Kaminey, Kutty Srank e Kerala Varma Pazhassi Raja, queste ultime entrambe in lingua malayalam).
* Delhi-6: miglior film sul tema dell'integrazione nazionale.
* Well Done Abba!: miglior film a tema sociale.
* Dev D: miglior colonna sonora Amit Trivedi.


 Per quanto riguarda le altre categorie, segnaliamo:
* miglior film indiano Kutti Srank, in lingua malayalam, che si è aggiudicato anche il National Award per la miglior fotografia, la miglior sceneggiatura, i migliori costumi, nonchè il premio speciale della giuria. Trailer;
* miglior regista Rituparno Ghosh per Abohoman, in lingua bengali;
* miglior attrice protagonista Ananya Chatterjee per Abohoman, in lingua bengali;
* miglior commento musicale assegnato a Ilaiyaraaja per Kerala Varma Pazhassi Raja, in lingua malayalam.
(Attenzione: la pellicola Housefull, premiata col National Award per la miglior interpretazione vocale femminile, è in lingua bengali, e non riguarda quindi il noto film hindi con Akshay Kumar).

I premi verranno ufficialmente annunciati a Delhi mercoledì prossimo.

The Times of India pubblica le dichiarazioni di Abhishek Bachchan: 'La prima persona che ho chiamato è stato ovviamente mio figlio (*), che mi ha ascoltato e poi è tornato a dormire: Paa (**) è abituato ai National Award. La nostra pellicola ha vinto quattro premi e siamo tutti al settimo cielo. Questo mi infonde fiducia nel continuare a produrre film in cui credo'. Il regista R. Balki ha dichiarato: 'Sono felicissimo che Amitabh Bachchan abbia vinto un National Award per la mia pellicola. Risorge la mia fiducia nell'istituzione dei premi'. Articolo originale.
(*) Amitabh Bachchan in Paa ricopre il ruolo del figlio del personaggio interpretato da Abhishek.
(**) Paa significa papà.
Amitabh Bachchan scrive oggi nel suo blog: 'Quattro National Award per Paa! E' pazzesco! Sono deliziato, ma devo riconoscere che questo non sarebbe stato possibile senza il coraggio e l'immaginazione di R. Balki, il regista. Sarà uno dei momenti più belli della mia vita quando il presidente dell'India decorerà Abhishek (*) e me, insieme agli altri meritevoli vincitori. Cito anche il National Award assegnato a Delhi-6, nel quale recita Abhishek. Posso proprio dire che è un grande giorno!'. Testo originale.
(*) Abhishek Bachchan, in quanto produttore di Paa, ritirerà il premio per il miglior film hindi.
Abhishek Bachchan scrive nel suo profilo in Twitter: 'Oggi sono un padre davvero orgoglioso!!!!! Mio figlio ha appena vinto il National Award per Paa!!!!! Paa ha vinto quattro National Award!!!!! Perciò scusatemi: sparirò per un po' per fare la danza della scimmia: Auro Auro Auro!!!!! (*)'.
(*) Auro è il nome del personaggio interpretato da Amitabh Bachchan.
Boman Irani scrive nel suo profilo in Twitter: 'Stanno arrivando molti messaggi per 3 idiots e Well Done Abba!. E' stato davvero un privilegio partecipare ad entrambi i film. Grazie a tutti!'.

Video diffuso da Times Now
Video diffuso da Bollywood Hungama con le dichiarazioni di Amitabh Bachchan, di Vidhu Vinod Chopra e di Rajkumar Hirani
Video diffuso da The Times of India con le dichiarazioni di Amitabh Bachchan
Lista dei premi
Aggiornamento del 18.09.10: dichiarazioni di Amitabh Bachchan.
Aggiornamento del 19.09.10: dichiarazioni di Amitabh Bachchan.
Vedi anche:

NON SOLO BOLLYWOOD: RASSEGNA CINEMATOGRAFICA A TORINO

Aamir Khan e Nandita Das in Earth

Dal 30 settembre all'11 novembre 2010 si svolgerà a Torino, presso il Museo d'Arte Orientale, la rassegna cinematografica 'Non solo Bollywood', con cadenza settimanale ogni giovedì sera alle ore 20.00. Le pellicole sono in lingua originale sottotitolate in inglese. L'ingresso è gratuito sino ad esaurimento posti. Vi segnaliamo i titoli in cartellone:

* 30 settembre: Earth (1998), diretto da Deepa Mehta, con Aamir Khan. Trailer
* 7 ottobre: Bandit Queen (1994), diretto da Shekhar Kapur, con Seema Biswas e Manoj Bajpai. Trailer
* 14 ottobre: Matrubhoomi: a Nation without women (2003), diretto da Manish Jha. Trailer
* 21 ottobre: Dil Se
* 28 ottobre: Swades
* 4 novembre: Chak De! India (2007), diretto da Shimit Amin, con Shah Rukh Khan. Sito ufficiale e trailer.

Per la serata dell'11 novembre è prevista una conferenza del prof. Alessandro Monti, direttore del Dipartimento di Orientalistica dell'università di Torino, e del dott. Aelfric Bianchi, dottorando presso il DAMS ed esperto di cinema indiano.
Area del sito del MAO dedicata all'evento
Programma della rassegna

12 settembre 2010

AAMIR KHAN AL TORONTO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2010

Aamir Khan - Toronto 2010

Dhobi Ghat segna il debutto alla regia di Kiran Rao, moglie di Aamir Khan. La coppia ha presenziato alla prima mondiale del film il 10 settembre al Toronto International Film Festival.
Il Toronto Sun del 10 settembre scrive che la pellicola è seria, poetica, finemente realizzata. I dialoghi sono in inglese e in hindi. Dhobi Ghat narra le storie parallele di quattro personaggi che si incontrano nella Mumbai di oggi. Durante la conferenza stampa, Kiran ha specificato che il film non contiene canzoni e danze. Aamir Khan ricopre il ruolo di un artista umorale e permaloso, con nessuna delle eroiche qualità tipicamente bollywoodiane. Descrivendo il rapporto con i suoi fan, Aamir ha dichiarato: 'Quando cammino per strada, il fatto che la gente mi sorrida mi fa sentire privilegiato. Mi fa capire che il pubblico ama il mio lavoro, e ciò mi rende felice. Se non cogliessi questa reazione, rimarrei molto deluso'. Articolo originale.
Toronto 2010: al centro Kiran Rao

The Hindu dell'11 settembre scrive: 'La folla in attesa all'ingresso del cinema Elgin di Toronto si sta ingrossando così velocemente che un passante chiede: 'C'è Brad Pitt?'. Si conta un migliaio di persone, non solo di origine indiana. All'arrivo di Aamir, tutti scandiscono il suo nome. Molti si gettano in mezzo al traffico per raggiungere la star. Pare non si sia mai vista una folla così ad una prima del festival. I 1.700 biglietti sono esauriti da giorni, e i bagarini ne offrono alcuni al doppio del loro prezzo originale. Kiran, inosservata, entra in sala abbandonando il marito agli autografi. Sono previste tre proiezioni di Dhobi Ghat, di cui due per i media e per gli operatori del settore, ma Aamir ha chiesto alla stampa indiana di non rivelare troppo sul film'. Articolo originale.

Aamir Khan e Kiran Rao - Toronto 2010

Aggiornamento del 15.09.10: articolo di Mumbai Mirror.
Aggiornamento del 16.11.10:
- video del red carpet
- video della conferenza stampa: prima, seconda, terza e quarta parte
- area del sito del festival dove è possibile visionare i filmati della conferenza stampa e della première
- recensione di Dhobi Ghat di The Huffington Post.

11 settembre 2010

RANBIR KAPOOR A VERONA

Ranbir Kapoor sul set a Verona

Il nuovo film di Imtiaz Ali (Jab We Met), Rockstar, interpretato da Ranbir Kapoor, conterrà delle sequenze girate a Verona. La troupe è arrivata ieri nella città scaligera, dove soggiornerà sino al 13 settembre.  Ricordiamo che la colonna sonora è firmata da A.R. Rahman, e che la distribuzione di Rockstar è prevista per il 2011.
(Ringraziamo Cristina per la segnalazione).

Aggiornamento del 14.09.10: L'Arena riporta ieri un articolo firmato da Alessandra Galetto secondo cui Ranbir Kapoor era in questi giorni a Verona. In piazza Bra, alle 6.30 del mattino del 12 settembre, dinanzi all'Arena, 300 comparse hanno occupato il set. In piazza sono stati affissi diversi cartelloni che pubblicizzavano il concerto del personaggio interpretato da Ranbir. Banchi con gadget e magliette sono stati posizionati ovunque.

Il set di Rockstar a Verona
Aggiornamento del 16.11.10:
- articolo di Mid Day
Vedi anche:

ANURAG KASHYAP ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA 2010

Anurag Kashyap e Kalki Koechlin - Venezia 2010

Il 9 settembre 2010 alla Mostra del Cinema di Venezia è stato presentato fuori concorso in prima mondiale il nuovo film di Anurag Kashyap, il thriller That girl in yellow boots.
Area del sito ufficiale del festival dedicata a That girl in yellow boots
Video del red carpet

Aggiornamento del 18.11.10:  Anurag ha redatto una cronaca giornaliera del festival nel suo profilo in Twitter, commentando e consigliando pellicole ai lettori. Divertentissimo il messaggio pubblicato il 9 settembre: 'Oggi c'è il tappeto rosso. Kalki mi ha fatto tagliare i miei bei capelli lunghi e la barba alla Kubrick. Sembro un pollo spennato in compagnia di una francese'.

Kashyap festeggia il suo compleanno a Venezia
Vedi anche:


 
Anurag Kashyap con Quentin Tarantino

AISHWARYA RAI: LO SPOT GIRATO A ROMA


Come annunciato la settimana scorsa, Abhishek Bachchan era in questi giorni a Roma (anche se non per motivi di lavoro, come dichiarato da Hindustan Times). In Twitter ha postato un paio di brevi messaggi: il 7 settembre una fotografia della città eterna, oggi la notizia che il suo soggiorno in Italia è terminato. Ma la sorpresa è un'altra: Abhishek non era solo. Aishwarya Rai è infatti intervenuta ad un galà promozionale organizzato da Longines la sera dell'8 settembre presso Villa Miani. Durante la serata, a cui hanno partecipato anche Kate Winslet e Chi Ling Lin, è stato ufficialmente presentato il nuovo spot girato a Roma in luglio.
Area del sito di Longines dedicata all'evento
Video della conferenza stampa a Roma del 9 settembre


Da destra: Aishwarya Rai, Kate Winslet e Chi Ling Lin sul set
 
Aggiornamento del 21.01.11: in questa intervista pubblicata da The Times of India il 19.12.10, alla domanda 'Com'è stata l'esperienza di girare uno spot a Roma con Kate Winslet e Chi Ling Lin?', la diva risponde: 'Roma è una bella città. Faceva molto caldo... Non vi ero mai stata in estate. In precedenza avevo brevemente soggiornato a Roma per le riprese di Jeans, ma tornarci e sperimentare un'estate così calda è stata una rivelazione per tutti, anche se, venendo dall'India, dirlo era un po' imbarazzante. Guardando lo spot però non si nota. Eravamo tutte così impegnate, che alla fine abbiamo mostrato solo il nostro divertimento'.
Vedi anche:

09 settembre 2010

MANI RATNAM: PREMIAZIONE E CONFERENZA STAMPA A VENEZIA


Il 6 settembre 2010 il celebre regista Mani Ratnam è stato insignito del premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker alla Mostra del Cinema di Venezia. Vi segnaliamo i seguenti link:
* video della premiazione
* video non ufficiale della conferenza stampa: prima, seconda e terza parte
* video del red carpet
* video di CNN-IBN
* photogallery della proiezione di Raavanan
* articolo di Repubblica.
E' possibile visionare la conferenza stampa con una migliore risoluzione nel sito Eurovision Culture, ma pare non vi siano link identificativi del filmato ufficiale. Dovete selezionare 'Venice Film Festival', e poi 'Presser Raavanan 06.09'.


Lo staff di Cinema Hindi registra con tristezza l'assenza di giornalisti alla conferenza stampa di Mani Ratnam, una delle leggende viventi della cinematografia indiana. L'Italia ha dato prova una volta di più, in una vetrina internazionale così importante, di provincialità nonchè di indifferenza nei confronti di culture lontane da quella occidentale.

(Ringraziamo Maddalena Limonta dell'ufficio stampa della Mostra del Cinema di Venezia).
Vedi anche:

Da sinistra: Vikram, Mani e Suhasini Ratnam - red carpet

06 settembre 2010

AAMIR KHAN E IL PRINCIPE CARLO


The Times of India annuncia oggi che Aamir Khan e Kiran Rao sono stati ufficialmente invitati a cena dal principe Carlo d'Inghilterra e dalla moglie Camilla presso la Marlborough House a Londra. Aamir nei prossimi giorni sarà al Toronto International Film Festival per la prima mondiale di Dhobi Ghat, pellicola diretta da Kiran nella quale la star interpreta un ruolo. Successivamente Aamir si recherà a Londra per promuovere la distribuzione in Gran Bretagna di Peepli (live).

03 settembre 2010

RASSEGNA CINEMATOGRAFICA A PADOVA


Dal 4 al 29 settembre si svolgerà a Padova la manifestazione India contemporanea: focus on culture, economy and society, che prevede mostre d'arte, gallerie fotografiche, spettacoli di danza e concerti. In cartellone anche una rassegna cinematografica. Fra i titoli in programmazione segnaliamo la pellicola in lingua tamil Sringaram, la pellicola in lingua bengali Dosar, e poi A Wednesday!, Jodhaa Akbar e Taare Zameen Par. I film sono in lingua originale sottotitolati in italiano e in inglese. Segnaliamo anche il pluripremiato Slumdog Millionaire, di produzione internazionale, doppiato in italiano.
Programma della manifestazione

01 settembre 2010

AISHWARYA RAI E ABHISHEK BACHCHAN NON VERRANNO A VENEZIA

Festival di Cannes 2007

Hindustan Times ha pubblicato ieri una notizia buona ed una cattiva. Partiamo dalla seconda: a causa di impegni precedentemente presi, Aishwarya Rai e Abhishek Bachchan non presenzieranno alla cerimonia di assegnazione del premio Jager-LeCoultre che verrà conferito a Mani Ratnam il 6 settembre alla Mostra del Cinema di Venezia, nè assisteranno alle proiezioni di Raavanan e di Raavan.
La buona notizia è che si riapre la caccia ai divi indiani in Italia: Abhishek non sarà a Venezia perchè dovrà girare in Italia il nuovo spot di Omega, la marca di orologi di cui è testimonial da anni. Hindustan non specifica la località: tenete gli occhi aperti!
Vedi anche: