31 dicembre 2009

DELHI-6: NUOVA VERSIONE


Ad un anno dalla première il regista Rakeysh Omprakash Mehra distribuirà una nuova versione di Delhi-6. In origine la pellicola doveva terminare con la morte del protagonista, ma il produttore aveva insistito per il lieto fine. Mehra ha preso questa decisione a seguito della lusinghiera accoglienza che il film, rimaneggiato appunto nel finale, ha incontrato alla Mostra del Cinema di Venezia del 2009.
Subhash K. Jha, The Times of India, 31.12.09

HARISHCHANDRACHI FACTORY IN CORSA PER L'OSCAR 2010


Harishchandrachi Factory, in lingua marathi (*), diretto dall'esordiente (alla regia cinematografica) Paresh Mokashi, è stato selezionato per rappresentare l'India agli Oscar. HF ci riporta agli albori dell'industria cinematografica: ambientato agli inizi del novecento, narra le vicende della realizzazione di Raja Harishchandra, il primo lungometraggio nella storia del cinema indiano. Impossibile elencare tutti i premi che HF si è già aggiudicato. Citiamo solo i Maharashtra State Film Awards per il miglior film e per il miglior regista. Sito ufficiale e trailer.
E' la seconda volta che una pellicola marathi viene scelta per rappresentare l'India agli Oscar. La prima toccò a Shwaas (2004). Ricordiamo che gli unici film che abbiano conquistato un posto nella cinquina - ma non l'ambito trofeo - sono in lingua hindi: il classico Mother India (1957), battuto da Le notti di Cabiria di Fellini; Salaam Bombay! (1988), diretto da Mira Nair, battuto dal danese Pelle alla conquista del mondo; Lagaan (2001), diretto da Ashutosh Gowariker e interpretato da Aamir Khan, battuto da No man's land.
(*) La lingua marathi è diffusa nello Stato del Maharashtra, capitale Mumbai.
Articolo di Hindustan Times
Aggiornamento del 21.10.10: HF non ce l'ha fatta ad entrare nella cinquina per il miglior film straniero.

LIMES: PIANETA INDIA


A partire da oggi è in distribuzione nelle edicole e nelle librerie il nuovo numero di Limes, la prestigiosa rivista italiana di geopolitica. L'India è il Paese analizzato in questo volume monotematico. Segnaliamo l'articolo Se dici cinema dici India (titolo che ci ha subito conquistato), breve saggio scritto dal giornalista Marco Restelli.
Video-editoriale di Lucio Caracciolo, direttore di Limes
Area del sito di Limes dedicata al numero Pianeta India
Sito del giornalista Marco Restelli: Mille Orienti
(Ringraziamo Marco Restelli per la segnalazione).

AMITABH BACHCHAN GIORNALISTA TELEVISIVO PER TIMES NOW

Da sinistra: Amitabh Bachchan e Ram Gopal Varma sul set di Rann

Amitabh Bachchan è sempre più intenzionato a partecipare alle campagne promozionali dei suoi film non in veste di star bensì come personaggio della storia narrata sullo schermo. Dopo aver rilasciato diverse interviste e aver chattato con i suoi fan nei panni di Auro, il protagonista della sua ultima clamorosa pellicola, Paa, ecco ora Amitabh sferrare un nuovo colpo pubblicitario a favore di Rann: ieri sera, per il canale televisivo nazionale indiano Times Now, ha letto e commentato le notizie in qualità di Vijay Mallik, il giornalista che interpreta in Rann. Per quasi un'ora 'Mallik' ha parlato di politica, terrorismo, sport, economia, analizzando i fatti più salienti del 2009. Pare sia stato il primo esperimento al mondo in tal senso. La produzione del film assicura che d'ora in poi le apparizioni pubbliche di Vijay Mallik si moltiplicheranno. Tutti noi fan di Big B ne saremo deliziati, nel frattempo godiamoci la professionalità di Mallik nei video di seguito proposti:
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte prima
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte seconda
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte terza.
Vi segnaliamo anche  il video dell'intervista rilasciata allo stesso canale da un elegantissimo Bachchan, in compagnia del regista Ram Gopal Varma e dell'attore Riteish Deshmukh (Bluffmaster).

RANN TIMES: PRIMA PAGINA DEL 29 DICEMBRE 2009


Come anticipato qualche giorno fa, il team di Rann ha organizzato una geniale campagna promozionale per il film, pubblicando un quotidiano da distribuire in 500 multiplex. Vi presentiamo la prima pagina del numero del 29 dicembre 2009. Cliccando sull'immagine, il testo diventa maggiormente leggibile. Qualore foste interessati a visionare integralmente il quotidiano, vi preghiamo di contattarci.
Vedi anche: Rann Times.
(Ringraziamo Vijay di DreamForce per averci cortesemente inoltrato il file).
(Ringraziamo Diana per aver trattato il file in un formato pubblicabile in questo blog).

30 dicembre 2009

INDIASCAPES. IMAGES AND WORDS FROM GLOBALIZED INDIA


Il nuovo numero della rivista on-line dell'istituto di anglistica dell'università L'Orientale di Napoli è interamente dedicato all'India. Numerosi i temi trattati: arte, cinema, letteratura. Gli articoli, scaricabili gratuitamente in formato pdf, sono redatti in lingua inglese. Per quanto concerne il cinema segnaliamo:
- Love and punishment. How passion is medet out in Bollywood, nel quale il professor Alessandro Monti, capo del dipartimento di orientalistica dell'università di Torino, analizza pellicole celebri fra cui Devdas, Dilwale Dulhania Le Jayenge, Kabhi Alvida Naa Kehna, Mother India, Vivah, Fire, Provoked, Shakti - The power, Namastey London;
- Enduring identities in diasporic cinema, in cui si analizza in modo molto approfondito Provoked.
Segnaliamo inoltre la recensione del saggio di Lidia Curti, Susanna Poole e Serena Guarracino Schermi indiani, linguaggi planetari. Tra oriente e occidente, modernità e tradizione, avanguardia e popolare, pubblicato nel 2008 da Aracne.
Per la rivista integrale Indiascapes. Images and words from globalized India: clicca qui.
(Ringraziamo Jane per la segnalazione).

LIFT KARA DE: IL NUOVO SHOW TELEVISIVO DI KARAN JOHAR



Il noto regista Karan Johar torna il primo gennaio 2010 a condurre uno show settimanale sul piccolo schermo: Lift Kara De. Il programma, diffuso dal canale Sony Entertainment Television alle otto di sera, è un reality che consentirà ai fan più pazzi e sfegatati di incontrare le loro star preferite. Sono previste venti puntate che ospiteranno altrettante celebrità, fra cui Shah Rukh Khan (a cui spetta l'onore dell'apertura), Priyanka Chopra, Kajol e John Abraham. Lift Kara De segna il debutto della Yash Raj Films nel campo della produzione televisiva.
Intervista a Karan Johar

KAREENA KAPOOR E SALMAN KHAN DI NUOVO INSIEME


Dedicato ai fan di Kareena Kapoor e di Salman Khan: dopo la performance piena di charme regalataci nello sfortunato Main Aurr Mrs. Khanna, ecco che l'intesa fra i due si riaccende, questa volta sul set non di un film bensì di un gradevolissimo spot pubblicitario commissionato da una marca di gioielli. Gustatevi il video del dietro le quinte diffuso da Zoom TV, e spiate la confidenza e la familiarità che le due star sembrano condividere.

29 dicembre 2009

RANN TIMES

Amitabh Bachchan in Rann


Dal 25 dicembre 2009 alla distribuzione del film, prevista per il 29 gennaio 2010, l'India avrà un nuovo quotidiano di dieci pagine che tratterà di politica, sport e spettacolo: Rann Times. L'insolita trovata promozionale è stata ideata dal team della pellicola diretta da Ram Gopal Varma e interpretata dal divino Amitabh Bachchan: Rann. Com'è noto il film è imperniato sull'argomento dei mass-media. La pubblicazione del giornale è garantita in 300.000 copie, e la diffusione è organizzata in 500 multiplex in tutto il Paese.
Subhash K. Jha, Hindustan Times, 26.12.09

Amitabh Bachchan, il protagonista di Rann, ha girato in un solo ciak una sequenza che prevede un monologo di tredici minuti, probabilmente il più lungo nella sua carriera. La troupe è rimasta incantata dalla professionalità del grande attore: al termine del ciak sono seguiti fragorosi applausi.
Hindustan Times, 29.12.09

PRIYANKA CHOPRA TESTIMONIAL LEVI'S


Dopo Akshay Kumar e Shahid Kapoor, è Priyanka Chopra la nuova testimonial del marchio Levi's. Ammiratela in tutto il suo splendore nel video diffuso da The Times of India. L'attrice pubblicizza la linea Diva. Nel filmato, oltre alle session fotografiche di Shahid, è incluso anche il chiacchieratissimo episodio della sfilata di Akshay Kumar: la star invita la moglie Twinkle Khanna (Baadshah) a sbottonargli i jeans...

28 dicembre 2009

MY NAME IS KHAN: PROMO DI SAJDA

Kajol e Shah Rukh Khan in My name is Khan

E' cominciato il conto alla rovescia per My name is Khan, l'attesissimo film di Karan Johar che segna il ritorno sugli schermi della coppia più amata del cinema indiano: Kajol e Shah Rukh Khan. Nelle prossime settimane si moltiplicheranno le indiscrezioni, le apparizioni promozionali, le interviste, i video. Nel frattempo godiamoci un assaggio del brano Sajda composto dal trio Shankar-Ehsaan-Loy (Luck by chance).
Vedi anche:

MADHURI DIXIT SARA' INDIRA GANDHI?


Madhuri Dixit dovrebbe interpretare il ruolo di Indira Gandhi in un film biografico in due parti dal titolo Mother: the Indira Gandhi story. La regia è affidata al regista di origine indiana Krishna Shah. Nel cast figurerebbero anche Tom Hanks, Tommy Lee Jones (nel ruolo di Richard Nixon), Helen Mirren (Elisabetta II), Emily Watson (Margaret Thatcher) e Albert Finney. La pellicola implica la collaborazione fra Bollywood e Hollywood, con un budget di 40 milioni di sterline. Le riprese dovrebbero iniziare il prossimo aprile in India, Regno Unito, Russia, Stati Uniti. La distribuzione è prevista per la fine del 2010. Il film verrà girato in hindi e in inglese.
Prasun Sonwalkar, The Times of India, 02.12.09

Dovrebbero far parte del cast anche Nana Patekar, Dharmendra (nel ruolo di Nehru) e Abhay Deol (Rajiv Gandhi).
Meena Iyer, The Times of India, 20.11.09

Madhuri ha confermato di essere stata contattata per il progetto, ma di non aver ancora accettato la proposta. L'attrice ha aggiunto che la sua decisione dipenderà dalle location teatro delle riprese, dal tempo necessario per effettuarle e dai nomi degli altri artisti che compariranno nel cast.
Hindustan Times, 02.12.09

La notizia è apparsa anche sulla stampa italiana:
'Balzare in testa ai box office d'India e occidente è l'obiettivo principale della produzione. I grandissimi nomi del cast provenienti da Hollywood e Bollywood rappresentano la chiave universale di questa sfida. Che, tuttavia, non sarà facile da vincere. L'esempio di The millionaire è lampante. Avrà vinto pure otto Oscar in occidente. Ma lo stesso exploit, forse per quello slumdog del titolo anglosassone troppo ostico per gli indiani o forse per quella lingua inglese troppo forbita per gli abitanti delle baraccopoli, non si è ripetuto al botteghino indiano'.
Antonello Guerrera, Il Riformista, 01.12.09

Aggiornamento del 19.01.11: in questo articolo pubblicato da Hindustan Times il 07.12.10 Madhuri Dixit dichiara di non aver ancora firmato il contratto.

27 dicembre 2009

BOLLYWOOD AL TG5

Nell'edizione del Tg5 delle 13.00 di ieri è stato mandato in onda un servizio sul cinema indiano prodotto a Mumbai. Mentre l'inviato sciorinava i numeri della ormai difficilmente ignorabile produzione bollywoodiana, scorrevano le immagini del set di No Problem, film in lavorazione di Anees Bazmee, con Sushmita Sen, Anil Kapoor e Shakti Kapoor (e non "Shakli Kagoor" come erroneamente riportato dai giornalisti di Canale 5). Nel pezzo, inseriti, grazie a brevi fotogrammi, ad esempio di divi venerati ed acclamati dalle folle, ma mai nominati dallo speaker, Amitabh Bachchan con la nuora Aishwarya Rai e Shahrukh Khan al braccio della moglie Gauri.
(*) Il servizio inerente a Bollywood inizia al minuto 32'10. Per visualizzarlo potrebbe essere necessario installare SILVERLIGHT.

16 dicembre 2009

MY NAME IS KHAN: IL TRAILER


Questo pomeriggio, le dieci di sera a Mumbai, è stato trasmesso in esclusiva da Star TV Network il promo di My name is Khan. Il film, diretto da Karan Johar ed interpretato da Shah Rukh Khan e Kajol, uscirà in tutto il mondo il 12 febbraio 2010 e sarà distribuito da Fox Star Studios. Grazie al coinvolgimento della Fox, il trailer di My name is Khan sarà proiettato in testa ad Avatar, il nuovo film di James Cameron, che negli Stati Uniti uscirà il prossimo fine settimana. E' la prima volta nella storia di Bollywood che il promo di una pellicola ha una così vasta eco.

01 dicembre 2009

NUOVI PROGETTI PER KARAN JOHAR E RENSIL D'SILVA


Nonostante gli incassi del film Kurbaan, diretto da Rensil D'Silva, si siano rivelati al di sotto delle aspettative, Karan Johar si è mostrato estremamente fiducioso nelle doti del regista, lasciando intravvedere la possibilità di nuovi progetti che li vedranno coinvolti. Il legame tra Dharma Productions e UTV non sembra destinato ad interrompersi con l'uscita di Wake up Sid! e Kurbaan. Karan, dopo aver effettuato un'analisi delle potenziali cause del mancato successo del film che vede protagonisti Kareena Kapoor e Saif Ali Khan in una love story con risvolti drammatici sullo sfondo del terrorismo internazionale, dichiara di aver appreso molto da questa esperienza ed è pronto per lanciarsi in una nuova avventura. Il regista dell'attesissimo My name is Khan (previsto per il 12 febbraio 2010) è sicuro che il frutto della sua prossima collaborazione con D'Silva sarà qualcosa di sperimentale e al tempo stesso capace di conquistare il grande pubblico.