28 ottobre 2009

ASIATICA FILM MEDIALE 2009

La rassegna di cinema asiatico organizzata annualmente a Roma da Asiatica Film Mediale ha raggiunto la decima edizione. Dal 30 ottobre al 7 novembre 2009, presso il cinema Capranica e il Tempio di Adriano di Roma, verranno proiettati film, cortometraggi e documentari a testimonianza dell'innegabile vitalità di quella produzione cinematografica.
In cartellone numerosi titoli indiani, in gran parte documentari, provenienti soprattutto dagli Stati del nord-est del subcontinente. Sfortunatamente non è inclusa nessuna pellicola in lingua hindi, a differenza dell'edizione 2008 che prevedeva Mumbai Meri Jaan, A Wednesday! e Little Zizou. Vi segnaliamo comunque un film in lingua tamil del 2008, l'acclamato Subramaniapuram, diretto dall'esordiente M. Sasikumar e consigliatoci dal regista Anurag Kashyap nel corso dell'intervista esclusiva concessa al nostro sito. Subramaniapuram è in programmazione venerdì 6 novembre al cinema Capranica alle ore 22.30. Lo stesso Sasikumar accoglierà in sala i fortunati spettatori. Trailer.
Sito di Asiatica Film Mediale

27 ottobre 2009

ANURAG KASHYAP ANNUNCIA IL SUO NUOVO FILM: THAT GIRL IN YELLOW BOOTS

Il regista Anurag Kashyap, membro della giuria alla Mostra del Cinema di Venezia 2009, il 20 ottobre ha annunciato nel suo blog il prossimo film: That girl in yellow boots. Kashyap precisa di aver accantonato i progetti di Happy ending e del chiacchieratissimo Bombay velvet (per il quale circolavano insistenti voci di una partecipazione quasi sicura di Aamir Khan, e di un cameo di Shah Rukh Khan): a Venezia l'abbuffata di pellicole lo ha spinto a tornare dietro alla macchina da presa dopo più di un anno. That girl in yellow boots è un thriller interpretato dalla fidanzata di Anurag, Kalki Koechlin (Dev D), e da Naseeruddin Shah. Kalki si sta occupando anche della sceneggiatura.
Kashyap scrive: 'Sono già terminati cinque giorni di riprese, e ho capito che a volte nella vita tutto quello di cui hai bisogno è volontà, fiducia e disponibilità a cedere alla tentazione di fare un film. Esci, sperimenta, non aspettare che le cose accadano. Chiedi soldi in prestito, mendica, ruba. E nessuno al mondo potrà fermarti.'
Vedi anche:

18 ottobre 2009

INDIA COUTURE WEEK 2009

Da sinistra: Saif, Akshay, Salman, Govinda e Aamir

Dall'11 al 16 ottobre 2009 si è svolta l'India Couture Week, organizzata dal Fashion Design Council of India. A differenza della Wills Lifestyle India Fashion Week di Delhi, la Couture Week non è un business-event, bensì una celebrazione in grande stile del retaggio culturale indiano. L'enfasi è posta soprattutto sulla scelta delle location per le sfilate, sulle decorazioni delle passerelle, sulla partecipazione di grandi star bollywoodiane.

Ajay Devgan

Il 13 ottobre hanno sfilato insieme, fra gli altri, un elegantissimo Salman Khan, Aamir Khan, Akshay Kumar, Saif Ali Khan, Sanjay Dutt, ma soprattutto uno strepitoso, disinvolto Ajay Devgan che sembrava non avesse fatto altro nella sua vita che calcare le passerelle. E l'evento finale, organizzato dal regista Karan Johar che ha presentato la sua prima collezione di moda maschile - con lo stilista Varun Bahl -, ha registrato la partecipazione di Shah Rukh Khan, Imran Khan e Ranbir Kapoor.

Da sinistra: Imran, Shah Rukh, Gauri Khan e Ranbir
 
Video di Star News della sfilata organizzata da Salman Khan
Video di Bollywood Backstage della sfilata organizzata da Karan Johar
Photogallery di Bollywood Hungama della sfilata organizzata da Karan Johar
Vedi anche:

HAPPY DIWALI?


Quest'anno la festa religiosa Hindu forse più importante, il Diwali, cade il 17 ottobre. E come ogni anno si prevedono fuochi d'artificio anche al botteghino, con il tradizionale scontro titanico fra superstar. Salvo cambiamenti, il Diwali 2009 verrà allietato da tre attesissime pellicole. A contendersi i favori del pubblico Salman Khan e Akshay Kumar, a cui si aggiunge un temerario Ajay Devgan. Fra le eroine sembra spiccare solo il nome di Kareena Kapoor: Preity Zinta e Katrina Kaif si limitano infatti ad una special appearance. E sarà felice Sanjay Dutt che interpreta ben due dei tre titoli in cartellone. Quanto ai registi, due esordienti affiancano Rohit Shetty che l'anno scorso fece il botto con Golmaal returns. Vistosa l'assenza dei due regali Khan - Shah Rukh e Aamir -, del clan dei Bachchan al completo, ma anche di registi importanti.


E' di sicuro la pellicola più ambiziosa realizzata quest'anno, nonchè il film d'azione più impegnativo nella storia del cinema hindi. La superstar Akshay Kumar si propone nella sua quarta prova per il 2009 dopo il flop della commedia Chandni Chowk to China, il flop dell'action-thriller 8 x 10 Tasveer, e il successo della commedia Kambakkht Ishq interpretata anche da Kareena Kapoor e parzialmente girata in Italia. In Blue affiancano Akshay una Lara Dutta in forma a dir poco strepitosa, Sanjay Dutt e Zayed Khan (Main Hoon Na). Katrina Kaif, partner storica sullo schermo di Kumar, si offre in un cameo. La pop-star Kylie Minogue interpreta un brano composto da A.R. Rahman, Chiggy Wiggy, e partecipa con Akshay alla visualizzazione coreografica ideata da Farah Khan. La regia è dell'esordiente Anthony D'Souza: come abbia fatto a convincere la casa di produzione ad investire nel suo progetto somme colossali non è dato saperlo. Il film è stato quasi interamente girato sott'acqua, con corredo di squali (veri). Il direttore della fotografia per le riprese in immersione è Pete Zuccarini (Pirati dei Caraibi). Il responsabile per le scene d'azione è James Bomalick (Starsky & Hutch). Le location? Thailandia e Bahamas. Nel sito ufficiale - ovviamente tuttoblù -, oltre al trailer è possibile visionare i video di Chiggy Wiggy e di Aaj Dil Gustakh Hai. Scorrendo la sezione making si scoprono retroscena interessanti:
- le esperienze del cast e della troupe sott'acqua: molti, fra cui Lara Dutta, non sapevano nemmeno nuotare;
- l'incidente di Akshay (durante una ripresa in immersione, l'attore si è ferito e ha cominciato a sanguinare copiosamente) e il suo incontro ravvicinato con gli squali;
- la scena iniziale della durata di un minuto: sette giorni per completarla. Le altre spettacolari sequenze con gli squali durano in tutto circa venti minuti, ma sono il frutto di quaranta giorni di riprese;
- la coreografia in acqua con i delfini per il brano Aaj Dil Gustakh Hai e le difficoltà di Lara: l'attrice ha danzato in immersione indossando un abito rosso dallo strascico chilometrico. Il pericolo era di strangolarsi o di strangolare qualcuno...;
- la sequenza con Zayed che in moto scavalca un treno in corsa ha richiesto otto giorni di riprese. Altrettanto spettacolari le scene di inseguimento girate in Thailandia in località ogni giorno diverse per evitare problemi al traffico. 80-100 auto utilizzate simultanemente. 25 auto, 21 motociclette e un camion distrutti. Una casa e uno yacht fatti saltare in aria.


Commedia romantica prodotta dalla UTV e da Sohail Khan, fratello del più famoso Salman, protagonisti entrambi del film. Il cast prevede la partecipazione di una frizzante Kareena Kapoor. Preity Zinta torna a Bollywood in un cameo. Il regista è un altro esordiente: Prem R. Soni. Alcune coreografie sono firmate da Farah Khan.


Pirotecnica commedia prodotta da Ajay Devgan che ne è anche il protagonista. Ajay, marito della talentuosissima Kajol, nei ruoli drammatici offre il meglio di sè. Ultimamente sembra però convinto a reinventarsi come attore comico, e in questa nuova veste sta incontrando il favore del pubblico. Nel cast di All the best: fun begins compaiono anche Bipasha Basu, Fardeen Khan e Sanjay Dutt. Il film è diretto da Rohit Shetty, che ha firmato in passato le commedie Golmaal, Sunday e Golmaal returns (per la verità nessuna esaltante, ma l'istrionico Irrfan Khan va assolutamente visto in Sunday: leggendaria la sua personalissima reinterpretazione di Don). La colonna sonora è composta dal mago del dancefloor hindi: Pritam.

Sulla carta, dunque, Blue avrebbe tutti i numeri per vincere, ma sarà comunque un confronto interessante: il gusto del pubblico indiano ci riserverà qualche sorpresa?
Per quanto concerne i recenti Diwali, ricordiamo che i film in gioco sono stati:
- 2008 (28 ottobre): il Diwali cadeva di martedì. Le pellicole distribuite il venerdì 24: Heroes, con Salman Khan, Sohail Khan e Preity Zinta; Roadside Romeo, cartone animato prodotto dalla Yash Raj Films. I titoli distribuiti il venerdì 31: Fashion, diretto dal grande Madhur Bhandarkar, con Priyanka Chopra; Golmaal returns, con Ajay Devgan e Kareena Kapoor. Vincitore: Golmaal returns.
- 2007 (9 novembre): Om Shanti Om, campione d'incassi per il 2007, con Shah Rukh Khan, diretto da Farah Khan; il controverso Saawariya, ultima fatica del talentuoso regista Sanjay Leela Bhansali, con Ranbir Kapoor e Sonam Kapoor. Om Shanti Om e Saawariya, nel week-end di distribuzione, hanno battuto ogni record al mondo per affluenza di pubblico, superando per la prima volta anche le produzioni hollywoodiane.
- 2006 (21 ottobre): Don, con Shah Rukh Khan finalmente in un ruolo negativo e Priyanka Chopra, diretto dal frizzante Farhan Akhtar; Jaan-E-Mann, con Salman Khan, Akshay Kumar e Preity Zinta. Il pubblico ha premiato Don.

(Testo originariamente pubblicato in data 23.09.09).
Aggiornamento del 25.10.09: al botteghino, nella prima settimana di programmazione, Blue ha battuto le pellicole rivali.
Aggiornamento del 01.11.09: All the best: fun begins ha conquistato la vetta scalzando Blue. Attendiamo la classifica generale del 2009 per decretare il vincitore definitivo di questo Diwali.
Aggiornamento del 13.05.10: All the best: fun begins ha vinto la sfida del Diwali 2009. Per saperne di più: clicca qui.

17 ottobre 2009

CINEMATOGRAFIE DELL'INDIA CONTEMPORANEA - UNIVERSITA' DI ROMA

Presso la facoltà di studi orientali dell'università La Sapienza di Roma, nell'ambito del corso di laurea in lingue e civiltà orientali è stato istituito per l'anno accademico 2009-2010 il corso di Cinematografie dell'India contemporanea. Il docente è il professor Nicodemo Martino. Le lezioni si terranno, a partire dal 5 ottobre, tutti i lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 in aula E. Dal sito del corso:

'Il corso fornisce agli studenti non solo i lineamenti di storia delle cinematografie indiane ma anche gli strumenti fondamentali per la lettura e l’interpretazione storico-critica dell’immagine film e delle sue forme. Il corso, che prevede necessariamente l’analisi di alcuni dei più importanti film della produzione indiana, ha come obiettivo l’individuazione dei tratti di fondo (sul piano estetico, linguistico, produttivo e culturale) del cinema bollywoodiano contemporaneo, ed è suddiviso in tre parti:
1 - Il linguaggio cinematografico e il lavoro dello spettatore
2 - Origini e sviluppo delle cinematografie indiane
3 - Bollywood contemporanea.
Il programma:
Nascita del cinema: aspetti generali di un’arte nuova; elementi di linguaggio cinematografico; esordi del cinema indiano; grammatica cinematografica; il cinema dell’India indipendente; sceneggiatura e strutture narrative; iter produttivo del film; il nuovo cinema indiano; l’industria cinematografica indiana; Bollywood e il cinema masala; il cinema parallelo; il lavoro dello spettatore; aspetti sociali, estetici e culturali della significazione cinematografica.
E’ prevista la proiezione di alcuni dei più importanti film della cinematografia indiana'.

Sito della facoltà di studi orientali
(Ringraziamo Daniele per la segnalazione).

16 ottobre 2009

UN NUOVO PROGETTO PER LA RED CHILLIES ENTERTAINMENT

Da qualche giorno i mezzi di informazione italiani riportano la notizia della prossima uscita di un film indiano prodotto dalla Red Chillies Entertainment di Shah Rukh Khan e diretto dal conduttore televisivo Roshan Abbas. Si tratta di un riadattamento di una commedia teatrale scritta dallo stesso Abbas sulla vita dei ragazzi di una high school alla fine degli anni novanta. La versione per il grande schermo aggiorna la storia al 2009, inserendo alcuni nuovi elementi come il rapporto dei giovani con i social network, tipo Facebook, che hanno avuto grande diffusione in questi ultimi anni. Roshan Abbas ha smentito la partecipazione al film di Shah Rukh Khan come attore. Sembra che i protagonisti saranno, infatti, dei giovani attori come Zoa Morani, la figlia del produttore Karim Morani. Il titolo provvisorio del film è Always Kabhi Kabhi, l'inizio delle riprese è previsto per il prossimo novembre e le musiche saranno composte da Pritam.

La notizia integrale su Bollywood Hungama