31 dicembre 2009

DELHI-6: NUOVA VERSIONE


Ad un anno dalla première il regista Rakeysh Omprakash Mehra distribuirà una nuova versione di Delhi-6. In origine la pellicola doveva terminare con la morte del protagonista, ma il produttore aveva insistito per il lieto fine. Mehra ha preso questa decisione a seguito della lusinghiera accoglienza che il film, rimaneggiato appunto nel finale, ha incontrato alla Mostra del Cinema di Venezia del 2009.
Subhash K. Jha, The Times of India, 31.12.09

HARISHCHANDRACHI FACTORY IN CORSA PER L'OSCAR 2010


Harishchandrachi Factory, in lingua marathi (*), diretto dall'esordiente (alla regia cinematografica) Paresh Mokashi, è stato selezionato per rappresentare l'India agli Oscar. HF ci riporta agli albori dell'industria cinematografica: ambientato agli inizi del novecento, narra le vicende della realizzazione di Raja Harishchandra, il primo lungometraggio nella storia del cinema indiano. Impossibile elencare tutti i premi che HF si è già aggiudicato. Citiamo solo i Maharashtra State Film Awards per il miglior film e per il miglior regista. Sito ufficiale e trailer.
E' la seconda volta che una pellicola marathi viene scelta per rappresentare l'India agli Oscar. La prima toccò a Shwaas (2004). Ricordiamo che gli unici film che abbiano conquistato un posto nella cinquina - ma non l'ambito trofeo - sono in lingua hindi: il classico Mother India (1957), battuto da Le notti di Cabiria di Fellini; Salaam Bombay! (1988), diretto da Mira Nair, battuto dal danese Pelle alla conquista del mondo; Lagaan (2001), diretto da Ashutosh Gowariker e interpretato da Aamir Khan, battuto da No man's land.
(*) La lingua marathi è diffusa nello Stato del Maharashtra, capitale Mumbai.
Articolo di Hindustan Times
Aggiornamento del 21.10.10: HF non ce l'ha fatta ad entrare nella cinquina per il miglior film straniero.

LIMES: PIANETA INDIA


A partire da oggi è in distribuzione nelle edicole e nelle librerie il nuovo numero di Limes, la prestigiosa rivista italiana di geopolitica. L'India è il Paese analizzato in questo volume monotematico. Segnaliamo l'articolo Se dici cinema dici India (titolo che ci ha subito conquistato), breve saggio scritto dal giornalista Marco Restelli.
Video-editoriale di Lucio Caracciolo, direttore di Limes
Area del sito di Limes dedicata al numero Pianeta India
Sito del giornalista Marco Restelli: Mille Orienti
(Ringraziamo Marco Restelli per la segnalazione).

AMITABH BACHCHAN GIORNALISTA TELEVISIVO PER TIMES NOW

Da sinistra: Amitabh Bachchan e Ram Gopal Varma sul set di Rann

Amitabh Bachchan è sempre più intenzionato a partecipare alle campagne promozionali dei suoi film non in veste di star bensì come personaggio della storia narrata sullo schermo. Dopo aver rilasciato diverse interviste e aver chattato con i suoi fan nei panni di Auro, il protagonista della sua ultima clamorosa pellicola, Paa, ecco ora Amitabh sferrare un nuovo colpo pubblicitario a favore di Rann: ieri sera, per il canale televisivo nazionale indiano Times Now, ha letto e commentato le notizie in qualità di Vijay Mallik, il giornalista che interpreta in Rann. Per quasi un'ora 'Mallik' ha parlato di politica, terrorismo, sport, economia, analizzando i fatti più salienti del 2009. Pare sia stato il primo esperimento al mondo in tal senso. La produzione del film assicura che d'ora in poi le apparizioni pubbliche di Vijay Mallik si moltiplicheranno. Tutti noi fan di Big B ne saremo deliziati, nel frattempo godiamoci la professionalità di Mallik nei video di seguito proposti:
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte prima
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte seconda
- Vijay Mallik commentatore per Times Now, parte terza.
Vi segnaliamo anche  il video dell'intervista rilasciata allo stesso canale da un elegantissimo Bachchan, in compagnia del regista Ram Gopal Varma e dell'attore Riteish Deshmukh (Bluffmaster).

RANN TIMES: PRIMA PAGINA DEL 29 DICEMBRE 2009


Come anticipato qualche giorno fa, il team di Rann ha organizzato una geniale campagna promozionale per il film, pubblicando un quotidiano da distribuire in 500 multiplex. Vi presentiamo la prima pagina del numero del 29 dicembre 2009. Cliccando sull'immagine, il testo diventa maggiormente leggibile. Qualore foste interessati a visionare integralmente il quotidiano, vi preghiamo di contattarci.
Vedi anche: Rann Times.
(Ringraziamo Vijay di DreamForce per averci cortesemente inoltrato il file).
(Ringraziamo Diana per aver trattato il file in un formato pubblicabile in questo blog).

30 dicembre 2009

INDIASCAPES. IMAGES AND WORDS FROM GLOBALIZED INDIA


Il nuovo numero della rivista on-line dell'istituto di anglistica dell'università L'Orientale di Napoli è interamente dedicato all'India. Numerosi i temi trattati: arte, cinema, letteratura. Gli articoli, scaricabili gratuitamente in formato pdf, sono redatti in lingua inglese. Per quanto concerne il cinema segnaliamo:
- Love and punishment. How passion is medet out in Bollywood, nel quale il professor Alessandro Monti, capo del dipartimento di orientalistica dell'università di Torino, analizza pellicole celebri fra cui Devdas, Dilwale Dulhania Le Jayenge, Kabhi Alvida Naa Kehna, Mother India, Vivah, Fire, Provoked, Shakti - The power, Namastey London;
- Enduring identities in diasporic cinema, in cui si analizza in modo molto approfondito Provoked.
Segnaliamo inoltre la recensione del saggio di Lidia Curti, Susanna Poole e Serena Guarracino Schermi indiani, linguaggi planetari. Tra oriente e occidente, modernità e tradizione, avanguardia e popolare, pubblicato nel 2008 da Aracne.
Per la rivista integrale Indiascapes. Images and words from globalized India: clicca qui.
(Ringraziamo Jane per la segnalazione).

LIFT KARA DE: IL NUOVO SHOW TELEVISIVO DI KARAN JOHAR



Il noto regista Karan Johar torna il primo gennaio 2010 a condurre uno show settimanale sul piccolo schermo: Lift Kara De. Il programma, diffuso dal canale Sony Entertainment Television alle otto di sera, è un reality che consentirà ai fan più pazzi e sfegatati di incontrare le loro star preferite. Sono previste venti puntate che ospiteranno altrettante celebrità, fra cui Shah Rukh Khan (a cui spetta l'onore dell'apertura), Priyanka Chopra, Kajol e John Abraham. Lift Kara De segna il debutto della Yash Raj Films nel campo della produzione televisiva.
Intervista a Karan Johar

KAREENA KAPOOR E SALMAN KHAN DI NUOVO INSIEME


Dedicato ai fan di Kareena Kapoor e di Salman Khan: dopo la performance piena di charme regalataci nello sfortunato Main Aurr Mrs. Khanna, ecco che l'intesa fra i due si riaccende, questa volta sul set non di un film bensì di un gradevolissimo spot pubblicitario commissionato da una marca di gioielli. Gustatevi il video del dietro le quinte diffuso da Zoom TV, e spiate la confidenza e la familiarità che le due star sembrano condividere.

29 dicembre 2009

RANN TIMES

Amitabh Bachchan in Rann


Dal 25 dicembre 2009 alla distribuzione del film, prevista per il 29 gennaio 2010, l'India avrà un nuovo quotidiano di dieci pagine che tratterà di politica, sport e spettacolo: Rann Times. L'insolita trovata promozionale è stata ideata dal team della pellicola diretta da Ram Gopal Varma e interpretata dal divino Amitabh Bachchan: Rann. Com'è noto il film è imperniato sull'argomento dei mass-media. La pubblicazione del giornale è garantita in 300.000 copie, e la diffusione è organizzata in 500 multiplex in tutto il Paese.
Subhash K. Jha, Hindustan Times, 26.12.09

Amitabh Bachchan, il protagonista di Rann, ha girato in un solo ciak una sequenza che prevede un monologo di tredici minuti, probabilmente il più lungo nella sua carriera. La troupe è rimasta incantata dalla professionalità del grande attore: al termine del ciak sono seguiti fragorosi applausi.
Hindustan Times, 29.12.09

PRIYANKA CHOPRA TESTIMONIAL LEVI'S


Dopo Akshay Kumar e Shahid Kapoor, è Priyanka Chopra la nuova testimonial del marchio Levi's. Ammiratela in tutto il suo splendore nel video diffuso da The Times of India. L'attrice pubblicizza la linea Diva. Nel filmato, oltre alle session fotografiche di Shahid, è incluso anche il chiacchieratissimo episodio della sfilata di Akshay Kumar: la star invita la moglie Twinkle Khanna (Baadshah) a sbottonargli i jeans...

28 dicembre 2009

MY NAME IS KHAN: PROMO DI SAJDA

Kajol e Shah Rukh Khan in My name is Khan

E' cominciato il conto alla rovescia per My name is Khan, l'attesissimo film di Karan Johar che segna il ritorno sugli schermi della coppia più amata del cinema indiano: Kajol e Shah Rukh Khan. Nelle prossime settimane si moltiplicheranno le indiscrezioni, le apparizioni promozionali, le interviste, i video. Nel frattempo godiamoci un assaggio del brano Sajda composto dal trio Shankar-Ehsaan-Loy (Luck by chance).
Vedi anche:

MADHURI DIXIT SARA' INDIRA GANDHI?


Madhuri Dixit dovrebbe interpretare il ruolo di Indira Gandhi in un film biografico in due parti dal titolo Mother: the Indira Gandhi story. La regia è affidata al regista di origine indiana Krishna Shah. Nel cast figurerebbero anche Tom Hanks, Tommy Lee Jones (nel ruolo di Richard Nixon), Helen Mirren (Elisabetta II), Emily Watson (Margaret Thatcher) e Albert Finney. La pellicola implica la collaborazione fra Bollywood e Hollywood, con un budget di 40 milioni di sterline. Le riprese dovrebbero iniziare il prossimo aprile in India, Regno Unito, Russia, Stati Uniti. La distribuzione è prevista per la fine del 2010. Il film verrà girato in hindi e in inglese.
Prasun Sonwalkar, The Times of India, 02.12.09

Dovrebbero far parte del cast anche Nana Patekar, Dharmendra (nel ruolo di Nehru) e Abhay Deol (Rajiv Gandhi).
Meena Iyer, The Times of India, 20.11.09

Madhuri ha confermato di essere stata contattata per il progetto, ma di non aver ancora accettato la proposta. L'attrice ha aggiunto che la sua decisione dipenderà dalle location teatro delle riprese, dal tempo necessario per effettuarle e dai nomi degli altri artisti che compariranno nel cast.
Hindustan Times, 02.12.09

La notizia è apparsa anche sulla stampa italiana:
'Balzare in testa ai box office d'India e occidente è l'obiettivo principale della produzione. I grandissimi nomi del cast provenienti da Hollywood e Bollywood rappresentano la chiave universale di questa sfida. Che, tuttavia, non sarà facile da vincere. L'esempio di The millionaire è lampante. Avrà vinto pure otto Oscar in occidente. Ma lo stesso exploit, forse per quello slumdog del titolo anglosassone troppo ostico per gli indiani o forse per quella lingua inglese troppo forbita per gli abitanti delle baraccopoli, non si è ripetuto al botteghino indiano'.
Antonello Guerrera, Il Riformista, 01.12.09

Aggiornamento del 19.01.11: in questo articolo pubblicato da Hindustan Times il 07.12.10 Madhuri Dixit dichiara di non aver ancora firmato il contratto.

27 dicembre 2009

BOLLYWOOD AL TG5

Nell'edizione del Tg5 delle 13.00 di ieri è stato mandato in onda un servizio sul cinema indiano prodotto a Mumbai. Mentre l'inviato sciorinava i numeri della ormai difficilmente ignorabile produzione bollywoodiana, scorrevano le immagini del set di No Problem, film in lavorazione di Anees Bazmee, con Sushmita Sen, Anil Kapoor e Shakti Kapoor (e non "Shakli Kagoor" come erroneamente riportato dai giornalisti di Canale 5). Nel pezzo, inseriti, grazie a brevi fotogrammi, ad esempio di divi venerati ed acclamati dalle folle, ma mai nominati dallo speaker, Amitabh Bachchan con la nuora Aishwarya Rai e Shahrukh Khan al braccio della moglie Gauri.
(*) Il servizio inerente a Bollywood inizia al minuto 32'10. Per visualizzarlo potrebbe essere necessario installare SILVERLIGHT.

16 dicembre 2009

MY NAME IS KHAN: IL TRAILER


Questo pomeriggio, le dieci di sera a Mumbai, è stato trasmesso in esclusiva da Star TV Network il promo di My name is Khan. Il film, diretto da Karan Johar ed interpretato da Shah Rukh Khan e Kajol, uscirà in tutto il mondo il 12 febbraio 2010 e sarà distribuito da Fox Star Studios. Grazie al coinvolgimento della Fox, il trailer di My name is Khan sarà proiettato in testa ad Avatar, il nuovo film di James Cameron, che negli Stati Uniti uscirà il prossimo fine settimana. E' la prima volta nella storia di Bollywood che il promo di una pellicola ha una così vasta eco.

01 dicembre 2009

NUOVI PROGETTI PER KARAN JOHAR E RENSIL D'SILVA


Nonostante gli incassi del film Kurbaan, diretto da Rensil D'Silva, si siano rivelati al di sotto delle aspettative, Karan Johar si è mostrato estremamente fiducioso nelle doti del regista, lasciando intravvedere la possibilità di nuovi progetti che li vedranno coinvolti. Il legame tra Dharma Productions e UTV non sembra destinato ad interrompersi con l'uscita di Wake up Sid! e Kurbaan. Karan, dopo aver effettuato un'analisi delle potenziali cause del mancato successo del film che vede protagonisti Kareena Kapoor e Saif Ali Khan in una love story con risvolti drammatici sullo sfondo del terrorismo internazionale, dichiara di aver appreso molto da questa esperienza ed è pronto per lanciarsi in una nuova avventura. Il regista dell'attesissimo My name is Khan (previsto per il 12 febbraio 2010) è sicuro che il frutto della sua prossima collaborazione con D'Silva sarà qualcosa di sperimentale e al tempo stesso capace di conquistare il grande pubblico.

30 novembre 2009

AAMIR KHAN/RAJKUMAR HIRANI: MAKING OF 3 IDIOTS


Il sito Bollywood Hungama ha presentato il divertente Making of 3 idiots. Gli attori Aamir Khan e R. Madhavan e il regista Rajkumar Hirani raccontano i retroscena delle riprese del film e del loro soggiorno presso il campus dell'Indian Institute of Management di Bangalore. Il video mostra Aamir, ex-campione di tennis e grande appassionato di scacchi, che improvvisa partite con i fortunati attoniti studenti...

29 novembre 2009

AISHWARYA RAI E SHAH RUKH KHAN: BUON COMPLEANNO

Aishwarya Rai e Shah Rukh Khan in Devdas

Semplicemente la donna più bella del mondo.
Un'apparizione, un sogno. Un dono divino di perfezione e di grazia. C'è ancora chi si ostina a considerarla un'attrice inespressiva, ma Aishwarya Rai ci regala esattamente quello che chiediamo: un ammaliante splendore senza confronti. Da lei non pretendiamo altro se non di poterla adorare come una dea.
Nel 1994 ha conquistato il titolo di miss mondo e Bollywood l'ha accolta fra le sue braccia. Ignorate le pellicole occidentali della sua filmografia e procuratevi invece il coreografico Taal; lo splendido Devdas, diretto da Sanjay Leela Bhansali, con Shah Rukh Khan e Madhuri Dixit; Dhoom 2 - Back in action, col marito Abhishek Bachchan e con Hrithik Roshan; e Jodhaa Akbar, diretto da Ashutosh Gowariker, sempre con Roshan.
E' proprio con Hrithik, il dio greco di Bollywood, che Aishwarya forma la coppia più abbagliante del cinema indiano: non vediamo l'ora di ammirarli nel nuovo attesissimo film di Bhansali, Guzaarish.

Da Hum Dil De Chuke Sanam (1999): Dhol Baaje, con Salman Khan. La coreografia è di Vaibhavi Merchant, che per questo brano si è aggiudicata il prestigioso National Award
Da Taal (1999): Ishq Bina e Taal Se Taal Mila, con Akshaye Khanna. Musica composta da A.R. Rahman
Da Devdas (2002): Dola Re Dola, brano celeberrimo con Aishwarya e Madhuri Dixit per l'unica volta insieme sullo schermo, e Silsila Ye Chaahat Ka
Da Bunty Aur Bably (2005): Kajra Re, con Amitabh e Abhishek Bachchan
Da Dhoom 2 - Back in action (2006): Crazy Kiya Re, con Hrithik Roshan, e Dil Laga Na, con Hrithik, Abhishek Bachchan e Bipasha Basu. Aishwarya Rai in un'insolita versione super-sexy tutta da guardare
Da Jodhaa Akbar (2008): Mann Mohanaa, con Hrithik Roshan. Musica composta da A.R. Rahman

Recensione di Taal
Recensione di Josh
Recensione di Dil Ka Rishta
Recensione di Kuch Naa Kaho
Recensione di Guru
Recensione di Jodhaa Akbar
Recensione di Raavan

E' innegabile che la splendida Aishwarya sia l'attrice bollywoodiana più conosciuta in occidente, anche se - purtroppo - non per la sua filmografia indiana. Ed è altrettanto innegabile che Shah Rukh Khan sia l'attore bollywoodiano più conosciuto in occidente, ma, a differenza della Rai, proprio grazie alle pellicole masala da lui interpretate. Ash non è riuscita a traghettare a Bollywood milioni di spettatori occidentali, Shah Rukh sì. Grazie a quest'uomo di religione musulmana, non bello, ma dall'incontenibile energia, dallo sguardo letale e dal carisma planetario, il cinema in lingua hindi ha incrementato la sua diffusione in Paesi che sino a qualche anno prima guardavano all'industria cinematografica di Mumbai con un misto di superiorità e disprezzo. Una manciata di blockbuster epocali ed ecco che si avvera l'inimmaginabile: folle di spettatori americani, canadesi, inglesi, tedeschi e francesi si convertono al masala. Dilwale Dulhania Le Jayenge, Kuch Kuch Hota Hai e Kabhi Khushi Kabhie Gham con la sua partner storica, la talentuosissima Kajol; ma anche Kal Ho Naa Ho, con Preity Zinta e Saif Ali Khan, Main Hoon Na, Om Shanti Om: sono solo alcuni dei successi mondiali interpretati da Shah Rukh Khan, il baadshah di Bollywood. Di più: the King, il Re.
Con Shah Rukh Khan assistiamo al processo di un attore che si trasforma in icona, in fenomeno mediatico su scala vastissima. Non solo cinema: televisione, carta stampata, web, pubblicità, musica, sport. Il marchio vincente SRK si allarga a macchia d'olio conquistando ogni giorno nuovi territori. E nuovi fan.
Lasciatevi sedurre dalla trascinante vitalità di Shah Rukh: l'attore non si risparmia e non delude mai. Oltre ai successi già citati, vi consigliamo Devdas, di Sanjay Leela Bhansali, con Aishwarya e Madhuri Dixit; Swades, di Ashutosh Gowariker; Paheli, con Rani Mukherjee; Kabhi Alvida Naa Kehna, di Karan Johar, con Rani Mukherjee, Amitabh, Abhishek Bachchan e Preity Zinta; Chak De! India e, naturalmente, Don.
E non perdetevi il film indiano più atteso del decennio: My name is Khan, diretto dal fidato Karan Johar e interpretato da Kajol. La coppia cinematografica più amata al mondo tornerà sullo schermo nel 2010 con questo nuovo successo annunciato.
La magia continua...

Da Kuch Kuch Hota Hai (1998): Koi Mil Gaya, con Kajol, Rani Mukherjee e Anupam Kher
Da Phir Bhi Dil Hai Hindustani (2000): I'm the best
Da Kabhi Khushi Kabhie Gham (2001): Suraj Hua Madham con Kajol e Amitabh Bachchan; Yeh Ladka Hai Allah con Kajol, Amitabh e Rani Mukherjee
Da Main Hoon Na (2004): Tumse Milke Dil Ka Jo Haal e Gori Gori, con Sushmita Sen, Zayed Khan e Amrita Rao
(In ginocchio!) Da Don (2006): Main Hoon Don con Priyanka Chopra e Ishaa Koppikar; Yeh Mera Dil con Kareena Kapoor; Mourya Re; Khaike Paan Banaraswala con Priyanka Chopra; Aaj Ki Raat con Priyanka, Ishaa e Boman Irani
Da Om Shanti Om (2007): Dard-E-Disco
Da Billu (2009): Love Mera Hit Hit, con Deepika Padukone

Recensione di Dil Aashna Hai
Recensione di Dil To Pagal Hai
Recensione di Dil Se
Recensione di Josh
Recensione di Swades
Recensione di Rab Ne Bana Di Jodi
Recensione di Billu
Recensione di My name is Khan

Aishwarya Rai è nata a Mangalore il primo novembre del 1973. Shah Rukh Khan è nato a New Delhi il due novembre del 1965. Insieme hanno girato Josh, Mohabbatein, Hum Tumhare Hain Sanam, Devdas e Shakti - The power.
Da Devdas (2002): Bairi Piya, Morey Piya (con Kirron Kher) e Hamesha Tumko Chaha.
Da Shakti - The power (2002): il celeberrimo e trascinante Ishq Kamina.
Tutto lo staff di Cinema Hindi si unisce ai milioni di fan in India e in occidente per gli auguri: i nostri occhi non si saziano mai di ammirare l'incomparabile avvenenza di Ash e i deliziosi manierismi del Re.
(Testo originariamente pubblicato in data 25.10.09).

28 novembre 2009

KAJOL: BUON COMPLEANNO


Kajol è nata a Mumbai il 5 agosto 1975. Attrice dal talento stellare, adorata da pubblico e critica per la sua vitalità, la sua intensità, la sua espressività, il suo carisma. Con Shah Rukh Khan forma la coppia più elettrizzante del cinema indiano: i due insieme hanno interpretato ruoli indimenticabili in blockbuster storici quali Dilwale Dulhania Le Jayenge, il film del 1995 che ha battuto ogni record al mondo di proiezione, la scintillante commedia Kuch Kuch Hota Hai del 1998 e Kabhi Khushi Kabhie Gham del 2001. Nel 2006, con Fanaa, ha stupito il pubblico per la sua sorprendente intesa con un altro regale Khan: Aamir. Ora aspettiamo ansiosi My name is Khan, nuovo progetto di Karan Johar, il frizzante regista di Kuch Kuch Hota Hai e di Kabhi Kushi Kabhie Gham. La pellicola, in distribuzione il prossimo febbraio, vedrà l'attrice ancora una volta in coppia con Shah Rukh, e tutta l'India sta già trattenendo il fiato.

Ecco cosa scrive di lei Vikram Chandra nel suo best-seller Giochi Sacri:
'Rimasero seduti per un po' (...) a chiedersi se Kajol avrebbe fatto altri film. Secondo Rohit, Kajol era l'attrice migliore dopo Madhubala. (...) Parlando di Kajol, Rohit prese un'aria appassionata e felice, gesticolando in direzione del petto di Sartaj nel descrivere le qualità di Kajol. Kajol non era solo una grande attrice, era anche un'ottima moglie e madre.'

Godetevi un assaggio delle sorprendenti doti di Kajol:
- giovanissima in Mere Khwabon Mein Jo Aaye, tratto da Dilwale Dulhania Le Jayenge;
- più classica in Des Rangila, tratto da Fanaa;
- seducente e ironica in Saiyaan, tratto da U Me Aur Hum, interpretato col marito Ajay Devgan (che ne è anche il regista).

Trailer di Dilwale Dulhania Le Jayenge
Trailer di Kuch Kuch Hota Hai
Trailer di U Me Aur Hum

(Testo originariamente pubblicato in data 2 agosto 2009).

COSMOPOLITAN FUN AND FEARLESS AWARDS 2009

Da sinistra: Katrina Kaif, Shah Rukh Khan e Deepika Padukone

La rivista Cosmopolitan ha organizzato a Mumbai una serata di gala in occasione del conferimento dei Fun Fearless Awards 2009. All'evento hanno presenziato molte star bollywoodiane. Shah Rukh Khan si è aggiudicato il Fun Fearless Male Of All Time Award. La redazione di Cosmopolitan si è scusata con l'attore per non avergli dedicato nessuna copertina (sono richieste solo modelle di sesso femminile). Shah Rukh Khan ha prontamente replicato intonando con voce femminile qualche nota del brano Tujhe Dekha Toh Yeh Jaana Sanam da Dilwale Dulhania Le Jayenge... Kareena Kapoor ha vinto il Fun Fearless Female Of All Time Award, Katrina Kaif il Fun Fearless Female 2009 Award, Kalki Koechlin (Dev D) l'award nella categoria teatrale. Priyanka Chopra e Abhay Deol hanno conquistato il Best Actor Award.
Articolo integrale di Sunaina Kumar
Video della manifestazione con Shah Rukh Khan, Katrina Kaif, Deepika Padukone, Abhay Deol, Rahul Bose, Kalki Koechlin, Priyanka Chopra, Shreyas Talpade
Sito di Cosmopolitan India

AAMIR KHAN: INTERVISTA A HINDUSTAN TIMES - 25.11.2009


Aamir Khan, in un'intervista rilasciata a Hindustan Times, dichiara di non voler più rispondere alla domanda: 'Ma è lei il regista-ombra dei suoi film?'. L'attore confessa di non aver letto Un misero 18, il romanzo di Chetan Bhagat a cui 3 idiots si ispira, ma precisa che secondo il regista Rajkumar Hirani la pellicola è molto diversa dal libro. Aamir ha confermato di aver creato falsi profili in Facebook e in Orkut spacciandosi per un ragazzo allo scopo di studiare il modo di esprimersi e di pensare dei giovani, e questo lo ha aiutato a calarsi meglio nel ruolo di Rancho in 3 idiots. Vidhu Vinod Chopra nell'intervista è descritto come il produttore ideale, che rispetta la libertà creativa dei suoi collaboratori e che si impegna al massimo per la distribuzione dei suoi film. Aamir non commenta il fatto che la regista e coreografa Farah Khan abbia scritturato Akshay Kumar e non Shah Rukh Khan per la sua prima produzione, e conclude l'intervista promettendo faville per la promozione di 3 idiots.

27 novembre 2009

AISHWARYA RAI E BEN KINGSLEY IN TAJ

Aishwarya Rai in Jodhaa Akbar

Aishwarya Rai dovrebbe interpretare l'imperatrice Mumtaz Mahal nella pellicola internazionale Taj, prodotta dal premio Oscar Ben Kingsley. Il film, imperniato sulla costruzione del Taj Mahal, prevede un budget di 30 milioni di dollari. Le riprese avranno luogo a partire dal prossimo anno ad Agra e a Fatehpur Sikri. Kingsley rivestirà il ruolo dell'imperatore Shah Jahan. Ash e Kingsley si erano conosciuti sul set de L'ultima legione. Una curiosità: Amitabh Bachchan, suocero di Ash, ha lavorato con Kingsley nel film Teen Patti.
Ben Kingsley, noto per la sua magistrale interpretazione di Gandhi nella pellicola omonima diretta da Richard Attenborough, è nato in Gran Bretagna. Il suo vero nome è Krishna Bhanji. In una recente conferenza stampa, l'attore ha dichiarato di essere entusiasta di poter lavorare in India. Secondo Kingsley, Ash è la scelta perfetta per il ruolo dell'imperatrice, grazie alla sua avvenenza e alla sua fama in occidente.
Nel 2005 fu distribuito un film indiano dal soggetto analogo, Taj Mahal, con Kabir Bedi, Manisha Koirala e Arbaaz Khan (Fashion). La pellicola non incontrò il favore del pubblico.
Aggiornamento del 01.12.09: video diffuso da The Times of India.

12 novembre 2009

AAMIR KHAN/KAREENA KAPOOR: PRESENTAZIONE DI ZOOBI DOOBI

In questi giorni di frenetica promozione per 3 idiots, al lancio della colonna sonora segue la presentazione dei video dei brani musicali principali. L'infaticabile Aamir Khan, accompagnato da Kareena Kapoor, mostra alla stampa il filmato del romanticissimo Zoobi Doobi, interpretato dalle due star.
Video di Bollywood Hungama dell'evento
Aggiornamento del 27.11.09: video unplugged e video del making di Zoobi Doobi, entrambi diffusi da Bollywood Hungama.

AISHWARYA RAI: IL NUOVO LOOK


A 36 anni appena compiuti Aishwarya Rai è sempre la donna più bella del mondo. E non solo: in queste settimane ha svelato il suo nuovo seducente look, anticipato dalla copertina che Filmfare le dedica. Solo per i vostri occhi: ammiratela più sensuale che mai nel video diffuso oggi da The Times of India.
Aggiornamento del 27.11.09: video di Bollywood Hungama della presentazione della nuova collezione Retrograde di Longines.
Vedi anche:

11 novembre 2009

RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2009 - IL PROGRAMMA

Dal 4 all'11 dicembre si terrà a Firenze il River to River Florence Indian Film Festival 2009. Qualche giorno fa ci è pervenuto il programma completo della manifestazione, che verrà inaugurata venerdì 4 dicembre alle ore 20.30 con la proiezione di Rang Rasiya - Colours of passion (2008), diretto da Ketan Mehta (Maya Memsaab, Mangal Pandey). Il regista sarà presente in sala. Fra gli altri titoli segnaliamo:

* Kaminey (2009), il travolgente film diretto da Vishal Bhardwaj con Shahid Kapoor e Priyanka Chopra. Kaminey è in programmazione lunedì 7 dicembre alle ore 20.30 e martedì 8 dicembre alle ore 23.00;
* Barah Aana (2009), di Raja Menon, con Naseeruddin Shah  e Violante Placido. In programmazione sabato 5 dicembre alle ore 20.30 e domenica 6 dicembre alle ore 22.30. Il regista sarà presente in sala per la proiezione del 5 dicembre;
* Heaven on Earth (2008), produzione internazionale di Deepa Mehta, con una straordinaria Preity Zinta. In programmazione sabato 5 dicembre alle ore 23.00 e mercoledì 9 dicembre alle ore 20.30;
* Little Zizou (2009), di Sooni Taraporevala, con Boman Irani e un cameo di John Abraham. In programmazione martedì 8 dicembre alle ore 20.30 e mercoledì 9 dicembre alle ore 22.30. La regista sarà presente in sala per la proiezione dell'8 dicembre.
Per la retrospettiva dedicata a Guru Dutt: vedi River to River Florence Indian Film Festival 2009.
Le proiezioni avranno luogo al cinema Odeon in piazza Strozzi.
Sito ufficiale del festival

Aggiornamento del 18.10.10: Heaven on Earth ha conquistato il premio per il miglior film nella sezione lungometraggi. 

10 novembre 2009

CAIRO INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2009

Dal 10 al 20 novembre al Cairo si svolge il XXXIII Cairo International Film Festival. La manifestazione prevede una rassegna tematica interamente dedicata al cinema indiano, Incredible India, che presenterà ben 19 pellicole in diverse lingue. Per la cinematografia hindi segnaliamo fra gli altri:

* Dharm (2007), splendidamente diretto da Bhavna Talwar e interpretato da Pankaj Kapoor. Il film ha conquistato il National Award come miglior pellicola sul tema dell'integrazione nazionale;
* A Wednesday! (2008), diretto da Neeraj Pandey, con la stratosferica coppia composta da Anupam Kher e da Naseeruddin Shah;
* Kaminey (2009), il folgorante film diretto da Vishal Bhardwaj e interpretato da Shahid Kapoor e da Priyanka Chopra;
* New York (2009), in concorso, diretto da Kabir Khan (Kabul Express) e interpretato da John Abraham.

Da non perdere anche la pellicola in lingua tamil Kanchivaram (2007), diretta da Priyadarshan, recentemente premiata col National Award. Segnaliamo inoltre Amelia (2009), diretto da Mira Nair, con Hilary Swank, Richard Gere e Ewan McGregor. Ma non finisce qui: il festival ha organizzato anche un tributo al grande regista Madhur Bhandarkar. Di seguito i titoli in cartellone:

* Chandni Bar (2001), un capolavoro assoluto, con Tabu e Atul Kulkarni;
* Page 3 (2005), probabilmente il più interessante film in circolazione sul mondo di Bollywood. Con Konkona Sen Sharma e Boman Irani;
* Corporate (2006), con Bipasha Basu e Kay Kay Menon;
* Traffic signal (2007), con Kunal Khemu (99);
* Fashion (2008), con Priyanka Chopra e Kangna Ranaut.

Sito ufficiale del festival
Programma rassegna Incredible India
Aggiornamento del 18.10.10: First time, diretto da Krishnan Seshardi Gomatam, ha conquistato ex-aequo il Feature Digital Films Prize. Subrat Dutta ha ottenuto ex-aequo il premio per il miglior attore con Madholal keep walking.
(La lingua tamil è diffusa nello Stato del Tamil Nadu - capitale Chennai, più nota col vecchio nome di Madras).

07 novembre 2009

LEVANTE INTERNATIONAL FILM FESTIVAL 2009

A Bari dal 7 al 14 novembre 2009 si tiene il Levante International Film Festival, con un cartellone davvero ricco di pellicole provenienti da molti Paesi, nonchè di seminari, workshop, rassegne tematiche ed eventi collaterali. Il cinema indiano è ampiamente rappresentato:

* Lunedì 09 novembre: Chaturanga (2008), di Suman Mukhopadhyay, film in lingua bengali tratto da un'opera del premio Nobel per la letteratura Tagore. Trailer nel sito ufficiale.
* Mercoledì 11 novembre: Road to Sangam (fuori concorso), presentato al festival di Cannes 2009, diretto da Amit Rai. Nel cast Paresh Rawal e Om Puri. E' di poche ore fa la notizia che la pellicola si è aggiudicata il 'P7 Audience Choice Award' al Mumbai Film Festival. Articolo originale dell'Indian Express, 06.11.09.
* Mercoledì 11 novembre: Mithya, diretto da Rajat Kapoor (attore in Dil Chahta Hai e in Corporate). Nel cast Naseeruddin Shah, Ranvir Shorey (Traffic signal) e Vinay Pathak (Straight).
* Giovedì 12 novembre: Gulabi Talkies (2008), diretto da Girish Kasaravalli. La pellicola, che in India ha conquistato diversi premi, è in lingua kannada.
* Venerdì 13 novembre: Little Zizou (2008), diretto da Sooni Taraporevala, con Boman Irani e un cameo di John Abraham.
* Venerdì 13 novembre: Gabricha Paus (The damned rain) (2009), di Satish Manwar, pluripremiato film in lingua marathi. Trailer nel sito ufficiale.

Fra i seminari segnaliamo Il futuro del cinema? Il cinema indiano, a cura di Rada Sesic, docente di cinema presso l'università di Amsterdam e selezionatrice delle pellicole asiatiche per l'International Film Festival di Rotterdam. Il seminario si terrà mercoledì 11 novembre alle ore 10.30. Inutile precisarlo: il titolo ci delizia.
Sito ufficiale del festival.
Aggiornamento del 18.06.10: la regista Sooni Taraporevala ha conquistato il premio per la miglior regia, nella sezione Experience, per Little Zizou. Gulabi Talkies ha ottenuto il premio per la miglior sceneggiatura nella sezione Investigation.
(Ricordiamo che la lingua bengali è diffusa nello Stato del Bengala Occidentale - capitale Kolkata. La lingua marathi è diffusa nello Stato del Maharashtra - capitale Mumbai. La lingua kannada è diffusa nello Stato del Karnataka - capitale Bangalore).

01 novembre 2009

3 IDIOTS: CONFERENZA STAMPA


Uno dei film più attesi dell'anno è sicuramente 3 idiots, tratto dal romanzo del 2004 di Chetan Bhagat Five point someone, pubblicato in Italia nel 2008 da Edizioni e/o col titolo Un misero 18. La pellicola è diretta da Rajkumar Hirani e prodotta da Vidhu Vinod Chopra (regista, fra gli altri, di Mission Kashmir; produttore, fra gli altri, dei due Munna Bhai). Nel cast Aamir Khan, R. Madhavan (13B), Sharman Joshi (Hello), Kareena Kapoor e Boman Irani. La prima è prevista per il 25 dicembre 2009.

Video di Bollywood Hungama della conferenza stampa, con Aamir Khan, Rajkumar Hirani e Vidhu Vinod Chopra
Articolo di The Times of India
Aggiornamento del 08.11.09: video di Bollywood Hungama della presentazione di Aal Izz Well, con Aamir Khan, R. Madhavan e Sharman Joshi
Aggiornamento del 12.11.09: video di Bollywood Hungama del making di Aal Izz Well
Aggiornamento del 27.11.09: video di Bollywood Hungama Da Ghajini a 3 idiots

28 ottobre 2009

ASIATICA FILM MEDIALE 2009

La rassegna di cinema asiatico organizzata annualmente a Roma da Asiatica Film Mediale ha raggiunto la decima edizione. Dal 30 ottobre al 7 novembre 2009, presso il cinema Capranica e il Tempio di Adriano di Roma, verranno proiettati film, cortometraggi e documentari a testimonianza dell'innegabile vitalità di quella produzione cinematografica.
In cartellone numerosi titoli indiani, in gran parte documentari, provenienti soprattutto dagli Stati del nord-est del subcontinente. Sfortunatamente non è inclusa nessuna pellicola in lingua hindi, a differenza dell'edizione 2008 che prevedeva Mumbai Meri Jaan, A Wednesday! e Little Zizou. Vi segnaliamo comunque un film in lingua tamil del 2008, l'acclamato Subramaniapuram, diretto dall'esordiente M. Sasikumar e consigliatoci dal regista Anurag Kashyap nel corso dell'intervista esclusiva concessa al nostro sito. Subramaniapuram è in programmazione venerdì 6 novembre al cinema Capranica alle ore 22.30. Lo stesso Sasikumar accoglierà in sala i fortunati spettatori. Trailer.
Sito di Asiatica Film Mediale

27 ottobre 2009

ANURAG KASHYAP ANNUNCIA IL SUO NUOVO FILM: THAT GIRL IN YELLOW BOOTS

Il regista Anurag Kashyap, membro della giuria alla Mostra del Cinema di Venezia 2009, il 20 ottobre ha annunciato nel suo blog il prossimo film: That girl in yellow boots. Kashyap precisa di aver accantonato i progetti di Happy ending e del chiacchieratissimo Bombay velvet (per il quale circolavano insistenti voci di una partecipazione quasi sicura di Aamir Khan, e di un cameo di Shah Rukh Khan): a Venezia l'abbuffata di pellicole lo ha spinto a tornare dietro alla macchina da presa dopo più di un anno. That girl in yellow boots è un thriller interpretato dalla fidanzata di Anurag, Kalki Koechlin (Dev D), e da Naseeruddin Shah. Kalki si sta occupando anche della sceneggiatura.
Kashyap scrive: 'Sono già terminati cinque giorni di riprese, e ho capito che a volte nella vita tutto quello di cui hai bisogno è volontà, fiducia e disponibilità a cedere alla tentazione di fare un film. Esci, sperimenta, non aspettare che le cose accadano. Chiedi soldi in prestito, mendica, ruba. E nessuno al mondo potrà fermarti.'
Vedi anche:

18 ottobre 2009

INDIA COUTURE WEEK 2009

Da sinistra: Saif, Akshay, Salman, Govinda e Aamir

Dall'11 al 16 ottobre 2009 si è svolta l'India Couture Week, organizzata dal Fashion Design Council of India. A differenza della Wills Lifestyle India Fashion Week di Delhi, la Couture Week non è un business-event, bensì una celebrazione in grande stile del retaggio culturale indiano. L'enfasi è posta soprattutto sulla scelta delle location per le sfilate, sulle decorazioni delle passerelle, sulla partecipazione di grandi star bollywoodiane.

Ajay Devgan

Il 13 ottobre hanno sfilato insieme, fra gli altri, un elegantissimo Salman Khan, Aamir Khan, Akshay Kumar, Saif Ali Khan, Sanjay Dutt, ma soprattutto uno strepitoso, disinvolto Ajay Devgan che sembrava non avesse fatto altro nella sua vita che calcare le passerelle. E l'evento finale, organizzato dal regista Karan Johar che ha presentato la sua prima collezione di moda maschile - con lo stilista Varun Bahl -, ha registrato la partecipazione di Shah Rukh Khan, Imran Khan e Ranbir Kapoor.

Da sinistra: Imran, Shah Rukh, Gauri Khan e Ranbir
 
Video di Star News della sfilata organizzata da Salman Khan
Video di Bollywood Backstage della sfilata organizzata da Karan Johar
Photogallery di Bollywood Hungama della sfilata organizzata da Karan Johar
Vedi anche:

HAPPY DIWALI?


Quest'anno la festa religiosa Hindu forse più importante, il Diwali, cade il 17 ottobre. E come ogni anno si prevedono fuochi d'artificio anche al botteghino, con il tradizionale scontro titanico fra superstar. Salvo cambiamenti, il Diwali 2009 verrà allietato da tre attesissime pellicole. A contendersi i favori del pubblico Salman Khan e Akshay Kumar, a cui si aggiunge un temerario Ajay Devgan. Fra le eroine sembra spiccare solo il nome di Kareena Kapoor: Preity Zinta e Katrina Kaif si limitano infatti ad una special appearance. E sarà felice Sanjay Dutt che interpreta ben due dei tre titoli in cartellone. Quanto ai registi, due esordienti affiancano Rohit Shetty che l'anno scorso fece il botto con Golmaal returns. Vistosa l'assenza dei due regali Khan - Shah Rukh e Aamir -, del clan dei Bachchan al completo, ma anche di registi importanti.


E' di sicuro la pellicola più ambiziosa realizzata quest'anno, nonchè il film d'azione più impegnativo nella storia del cinema hindi. La superstar Akshay Kumar si propone nella sua quarta prova per il 2009 dopo il flop della commedia Chandni Chowk to China, il flop dell'action-thriller 8 x 10 Tasveer, e il successo della commedia Kambakkht Ishq interpretata anche da Kareena Kapoor e parzialmente girata in Italia. In Blue affiancano Akshay una Lara Dutta in forma a dir poco strepitosa, Sanjay Dutt e Zayed Khan (Main Hoon Na). Katrina Kaif, partner storica sullo schermo di Kumar, si offre in un cameo. La pop-star Kylie Minogue interpreta un brano composto da A.R. Rahman, Chiggy Wiggy, e partecipa con Akshay alla visualizzazione coreografica ideata da Farah Khan. La regia è dell'esordiente Anthony D'Souza: come abbia fatto a convincere la casa di produzione ad investire nel suo progetto somme colossali non è dato saperlo. Il film è stato quasi interamente girato sott'acqua, con corredo di squali (veri). Il direttore della fotografia per le riprese in immersione è Pete Zuccarini (Pirati dei Caraibi). Il responsabile per le scene d'azione è James Bomalick (Starsky & Hutch). Le location? Thailandia e Bahamas. Nel sito ufficiale - ovviamente tuttoblù -, oltre al trailer è possibile visionare i video di Chiggy Wiggy e di Aaj Dil Gustakh Hai. Scorrendo la sezione making si scoprono retroscena interessanti:
- le esperienze del cast e della troupe sott'acqua: molti, fra cui Lara Dutta, non sapevano nemmeno nuotare;
- l'incidente di Akshay (durante una ripresa in immersione, l'attore si è ferito e ha cominciato a sanguinare copiosamente) e il suo incontro ravvicinato con gli squali;
- la scena iniziale della durata di un minuto: sette giorni per completarla. Le altre spettacolari sequenze con gli squali durano in tutto circa venti minuti, ma sono il frutto di quaranta giorni di riprese;
- la coreografia in acqua con i delfini per il brano Aaj Dil Gustakh Hai e le difficoltà di Lara: l'attrice ha danzato in immersione indossando un abito rosso dallo strascico chilometrico. Il pericolo era di strangolarsi o di strangolare qualcuno...;
- la sequenza con Zayed che in moto scavalca un treno in corsa ha richiesto otto giorni di riprese. Altrettanto spettacolari le scene di inseguimento girate in Thailandia in località ogni giorno diverse per evitare problemi al traffico. 80-100 auto utilizzate simultanemente. 25 auto, 21 motociclette e un camion distrutti. Una casa e uno yacht fatti saltare in aria.


Commedia romantica prodotta dalla UTV e da Sohail Khan, fratello del più famoso Salman, protagonisti entrambi del film. Il cast prevede la partecipazione di una frizzante Kareena Kapoor. Preity Zinta torna a Bollywood in un cameo. Il regista è un altro esordiente: Prem R. Soni. Alcune coreografie sono firmate da Farah Khan.


Pirotecnica commedia prodotta da Ajay Devgan che ne è anche il protagonista. Ajay, marito della talentuosissima Kajol, nei ruoli drammatici offre il meglio di sè. Ultimamente sembra però convinto a reinventarsi come attore comico, e in questa nuova veste sta incontrando il favore del pubblico. Nel cast di All the best: fun begins compaiono anche Bipasha Basu, Fardeen Khan e Sanjay Dutt. Il film è diretto da Rohit Shetty, che ha firmato in passato le commedie Golmaal, Sunday e Golmaal returns (per la verità nessuna esaltante, ma l'istrionico Irrfan Khan va assolutamente visto in Sunday: leggendaria la sua personalissima reinterpretazione di Don). La colonna sonora è composta dal mago del dancefloor hindi: Pritam.

Sulla carta, dunque, Blue avrebbe tutti i numeri per vincere, ma sarà comunque un confronto interessante: il gusto del pubblico indiano ci riserverà qualche sorpresa?
Per quanto concerne i recenti Diwali, ricordiamo che i film in gioco sono stati:
- 2008 (28 ottobre): il Diwali cadeva di martedì. Le pellicole distribuite il venerdì 24: Heroes, con Salman Khan, Sohail Khan e Preity Zinta; Roadside Romeo, cartone animato prodotto dalla Yash Raj Films. I titoli distribuiti il venerdì 31: Fashion, diretto dal grande Madhur Bhandarkar, con Priyanka Chopra; Golmaal returns, con Ajay Devgan e Kareena Kapoor. Vincitore: Golmaal returns.
- 2007 (9 novembre): Om Shanti Om, campione d'incassi per il 2007, con Shah Rukh Khan, diretto da Farah Khan; il controverso Saawariya, ultima fatica del talentuoso regista Sanjay Leela Bhansali, con Ranbir Kapoor e Sonam Kapoor. Om Shanti Om e Saawariya, nel week-end di distribuzione, hanno battuto ogni record al mondo per affluenza di pubblico, superando per la prima volta anche le produzioni hollywoodiane.
- 2006 (21 ottobre): Don, con Shah Rukh Khan finalmente in un ruolo negativo e Priyanka Chopra, diretto dal frizzante Farhan Akhtar; Jaan-E-Mann, con Salman Khan, Akshay Kumar e Preity Zinta. Il pubblico ha premiato Don.

(Testo originariamente pubblicato in data 23.09.09).
Aggiornamento del 25.10.09: al botteghino, nella prima settimana di programmazione, Blue ha battuto le pellicole rivali.
Aggiornamento del 01.11.09: All the best: fun begins ha conquistato la vetta scalzando Blue. Attendiamo la classifica generale del 2009 per decretare il vincitore definitivo di questo Diwali.
Aggiornamento del 13.05.10: All the best: fun begins ha vinto la sfida del Diwali 2009. Per saperne di più: clicca qui.

17 ottobre 2009

CINEMATOGRAFIE DELL'INDIA CONTEMPORANEA - UNIVERSITA' DI ROMA

Presso la facoltà di studi orientali dell'università La Sapienza di Roma, nell'ambito del corso di laurea in lingue e civiltà orientali è stato istituito per l'anno accademico 2009-2010 il corso di Cinematografie dell'India contemporanea. Il docente è il professor Nicodemo Martino. Le lezioni si terranno, a partire dal 5 ottobre, tutti i lunedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 in aula E. Dal sito del corso:

'Il corso fornisce agli studenti non solo i lineamenti di storia delle cinematografie indiane ma anche gli strumenti fondamentali per la lettura e l’interpretazione storico-critica dell’immagine film e delle sue forme. Il corso, che prevede necessariamente l’analisi di alcuni dei più importanti film della produzione indiana, ha come obiettivo l’individuazione dei tratti di fondo (sul piano estetico, linguistico, produttivo e culturale) del cinema bollywoodiano contemporaneo, ed è suddiviso in tre parti:
1 - Il linguaggio cinematografico e il lavoro dello spettatore
2 - Origini e sviluppo delle cinematografie indiane
3 - Bollywood contemporanea.
Il programma:
Nascita del cinema: aspetti generali di un’arte nuova; elementi di linguaggio cinematografico; esordi del cinema indiano; grammatica cinematografica; il cinema dell’India indipendente; sceneggiatura e strutture narrative; iter produttivo del film; il nuovo cinema indiano; l’industria cinematografica indiana; Bollywood e il cinema masala; il cinema parallelo; il lavoro dello spettatore; aspetti sociali, estetici e culturali della significazione cinematografica.
E’ prevista la proiezione di alcuni dei più importanti film della cinematografia indiana'.

Sito della facoltà di studi orientali
(Ringraziamo Daniele per la segnalazione).

16 ottobre 2009

UN NUOVO PROGETTO PER LA RED CHILLIES ENTERTAINMENT

Da qualche giorno i mezzi di informazione italiani riportano la notizia della prossima uscita di un film indiano prodotto dalla Red Chillies Entertainment di Shah Rukh Khan e diretto dal conduttore televisivo Roshan Abbas. Si tratta di un riadattamento di una commedia teatrale scritta dallo stesso Abbas sulla vita dei ragazzi di una high school alla fine degli anni novanta. La versione per il grande schermo aggiorna la storia al 2009, inserendo alcuni nuovi elementi come il rapporto dei giovani con i social network, tipo Facebook, che hanno avuto grande diffusione in questi ultimi anni. Roshan Abbas ha smentito la partecipazione al film di Shah Rukh Khan come attore. Sembra che i protagonisti saranno, infatti, dei giovani attori come Zoa Morani, la figlia del produttore Karim Morani. Il titolo provvisorio del film è Always Kabhi Kabhi, l'inizio delle riprese è previsto per il prossimo novembre e le musiche saranno composte da Pritam.

La notizia integrale su Bollywood Hungama

27 settembre 2009

RIVER TO RIVER FLORENCE INDIAN FILM FESTIVAL 2009


Si avvicina l'appuntamento annuale con il River to River Florence Indian Film Festival, evento patrocinato dall'Ambasciata Indiana di Roma e diretto da Selvaggia Velo, quest'anno alla sua nona edizione. Nella suggestiva cornice del Cinema Odeon di Firenze verranno proiettati lungometraggi, cortometraggi e documentari in concorso per i River to River Digichannel Audience Awards.
Sarà inoltre dedicata una retrospettiva all'attore, regista e produttore Guru Dutt, attraverso la proiezione di alcuni dei suoi film in pellicola originale. I titoli selezionati sono: l'elegante noir Aar Paar (1954), il vivace Mr. & Mrs. 55 (1955), e il malinconico e autobiografico Kaagaz Ke Phool (1959). Per gli amanti del cinema indiano è l'occasione giusta per avvicinarsi ad uno dei suoi più grandi maestri, potendo assaporare la magia della sue opere in bianco e nero finalmente sul grande schermo.
Firenze, dal 04 al 10 dicembre 2009.
Sito Ufficiale della manifestazione.

25 settembre 2009

LA COPPIA DI MY NAME IS KHAN SU VOGUE

Vogue India festeggia il secondo anniversario della sua nascita dedicando la copertina alla coppia cinematografica più famosa del millennio: Kajol e Shah Rukh Khan. Le due star sono impegnate nella lavorazione del film My Name is Khan, diretto dall'amico e grande regista Karan Johar. Nonostante siano passati otto lunghi anni dall'ultima pellicola che li vide insieme, Kabhi Khushi Kabhie Gham, successo del 2001, il pubblico non ha dimenticato l'alchimia che, sullo schermo, lega Kajol e Shah Rukh Khan. My name is Khan è atteso per il febbraio del 2010: pronti ad essere (ri)conquistati dalla loro magia?

Il sito di Vogue India

03 settembre 2009

ANURAG KASHYAP SUL RED CARPET ALLA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA 2009


Ieri sera, con la proiezione del nuovo film di Giuseppe Tornatore, Baarìa, si è aperta la 66esima Mostra del Cinema di Venezia. Sul red carpet hanno sfilato anche tutti i membri della giuria: Ang Lee (presidente), Luciano Ligabue, Liliana Cavani, Joe Dante, Sandrine Bonnaire e Anurag Kashyap.
La photogallery del red carpet